Epidurale: ancora un sogno per troppe mamme

epidurale-italia

E tu, donna, partorirai con dolore… non ha certo bisogno di presentazioni questa frase, nota a tutti. O meglio a tutte. Nonostante dai tempi biblici ne sia passata di acqua sotto i ponti e ce ne siano stati di progressi in campo medico-scientifico, oggi, nonostante tutto, si partorisce ancora con dolore.

L'epidurale? Un sogno per quasi il 70% delle mamme

Non tanto perché non si sia trovato un'escamotage per ridurre il dolore del travaglio e del parto, quanto perché l'epidurale rimane in molti casi ancora una chimera. È quanto emerge da una recente indagine pubblicata su La Repubblica, secondo la quale l'epidurale non viene garantita nemmeno per il 30% dei parti (cesarei inclusi).

Quindi, per chi vuole partorire senza dolore o si paga o, peggio ancora, non c'è possibilità. La situazione è particolarmente drammatica nel Sud Italia.

Non meno critica è la scarsa disponibilità degli anestesisti: il loro numero è inferiore a quello necessario e ciò significa che non riescono a garantire la copertura dei turni. Una delle criticità in tal senso riscontrate riguarda la presenza di punti nascita con meno di 500 nascite all'anno che, se accorpati, renderebbero più funzionale la gestione del personale di anestesia.

Epidurale, dove sei?

A rendere ancora più sconcertante la situazione è il fatto che l'epidurale non è ad oggi inclusa nei LEA (livelli essenziali di assistenza) che le Regioni devono garantire: è inclusa nella nuova lista delle LEA, ma che, ahinoi, non è ancora stata approvata.

Insomma, partorire con dolore in Italia oggi è ancora una realtà fin troppo diffusa, con anche un pregiudizio sul buon esito del parto: come sappiamo, una donna che soffre (e che, per giunta, vorrebbe non soffrire grazie a un'epidurale) è meno collaborativa, rendendo quanto mai difficoltoso il parto. Il che può anche tradursi nell'insorgere di difficoltà che, in ultima istanza, potrebbero portare a un cesareo d'urgenza…. Un quadro tutt'altro che roseo, tutt'altro che auspicabile….

317 comments

    • Maria Luzbeth 26 luglio, 2016 at 18:21 Rispondi

      Meglio cosi ! Ti dico per esperienza personale che si trovi l’ anastesista incompetente che ti bucca la dura madre com è successo a me 😢😢😢 te ne pentirai amaramente di averla chiesta…io dopo il parto sono dovuta stare 10 giorni sdraiata perche avevo una cefalea indiscrivibile conseguenza dell innefficenza dell anastesista che mi bucco la dura madre facendo uscire il liquor!!! Tornassi indietro non la chiederei per niente al mondo preferirei soffrire le contrazioni mille volte piuttosto che il dolore di testa che ho avuto e che ancora ne porto le sequele 😢😢😢😢

    • Filomena Placentino 26 luglio, 2016 at 18:32 Rispondi

      Una mia amica è sulla sedia a rotelle xké il suo lato sinistro nn si è piú risvegliato, ed ora nn può neanche giocare tranquilla con la sua bambina x colpa di incompetenti. Non voglio terrorizzati ma farti valutare bene se rischiare o soffrire x uno o due giorni x quello che è

  1. Lina Vanuzzi 26 luglio, 2016 at 18:22 Rispondi

    Epidurale nooooo. Dovrebbero essere maggiormente diffusi gli effetti collaterali di tale pratica. Una donna è LIBERA di scegliere solo quando sapra’ esattamente cosa chiede. Io 4 parti SENZA epidurale per il bene dei miei figli e per la mia salute.

  2. Roberta Cogoini 26 luglio, 2016 at 18:25 Rispondi

    Per esperienza personale, l epidurale non sempre è una cosa eccezionale come molti credono. Se fatta male, ti ritrovi a non poter camminare per 20 giorni e perdita di memoria. Le donne di una volta partorivano 10 volte e l epidurale non sapevano cosa fosse!

    • Pamela Soana 26 luglio, 2016 at 19:12 Rispondi

      Roberta, io le ricordo che le donne a quel tempo, partorivano in casa.. Ah.. La percentuale delle donne morte durante il parto era molto alta. Aggiungo che io ho partorito con epidurale e lo rifarei.. Vorrei vedere lei. 14 ore di travaglio..senza epidurale? No grazie

    • Roberta Cogoini 26 luglio, 2016 at 19:21 Rispondi

      Io ho raccontato la mia esperienza personale, ho un bimbo di 3 anni, è passato un mese prima che io potessi fargli il bagnetto! E non ricordo nulla del mio parto. So solo che sono rimasta in una stanza 2 ore dopo il parto in stato di confusione. Non dico che l epidurale non sia un sollievo in alcuni casi, ma ha i suoi effetti indesiderati in alcuni casi!

    • Pamela Soana 26 luglio, 2016 at 19:42 Rispondi

      Purtroppo c’è la sanità italiana che non è il massimo.. Capisco che ci sono anche dei contro per l’epidurale, e ci sono donne che partoriscono in una /due ore. Ma ripeto, io ringrazio la possibilità dell’epidurale . Ho avuto un parto indotto alla quarantaduesima settimana. 4 induzioni di ossitocina ( una ogni 2 ore) . Dolore al picco massimo per 3 ore finché non ho potuto fare l’epidurale.. Dopo, il sollievo.. Parto lungo, ma almeno non sono impazzita.. La ragazza nella stanza di fianco a me, urlava come una pazza, perché voleva fare un parto naturale in acqua..

    • Roberta Cogoini 26 luglio, 2016 at 19:48 Rispondi

      Quando la dottoressa mi ha fatto l elettrocardiogramma prima del parto ha detto che non si prendeva la responsabilità di farmi l epidurale. Evidentemente sapeva già che mi avrebbe creato dei problemi! Beh l importante è esser fortunati nel poterlo raccontare e ora non ci rimane altro che goderci le meravigliose creature che abbiamo messo al mondo!

    • Anna Benedetti 26 luglio, 2016 at 19:54 Rispondi

      Ah be scusi eh Roberta ma quindi l’avevano avvisata ke fare l’epidurale non era proprio il massimo. ..nn sono andati alla cieca facendole l’epidurale. ..ne era consapevole e qui nn ha colpa nessuno. ..ne era al corrente ke poteva succedere qualcosa. .io ho fatto 25 ore di travaglio e 3 di parto se nn facevo un po di epidurale a quest’ora ero al manicomio. ..

    • Jenny Pellizzer 27 luglio, 2016 at 00:02 Rispondi

      Pamela Soana ti capisco! 12 ore di travaglio, ad ogni contrazione vomitavo l’anima, dopo 4 ore di dolore e un flebo x calmare lo stomaco l’ostetrica mi ha consigliato l’epidurale, ero sfinita,ero dilatata di 2,5cm..ho dormito x un’ora, al risveglio ero già a 7cm..da lì ho cominciato a spingere,con la mascherina dell’ossigeno, dalle 20:20 fino alle 4:42, ora in cui finalmente è nato mio figlio!!anche x il prossimo farò l’epidurale..stimo coloro che riescono a partorire senza, ma ci sono casi in cui è quasi inevitabile,poi io, che sono alta 1,52cm e peso 45kg ho partorito un bimbo di 3,800kg e 52cm!!

    • Pamela Soana 27 luglio, 2016 at 08:04 Rispondi

      Il mio era 51 cm per 2,8 kg..
      Se ne avessi un altro, rifarei subito l’epidurale.. E poi, comunque, qui in Lombardia, devi recarti (alla settimana num. 36) in ospedale e fare una visita per richiederla. Sennò non te la fanno. Mi hanno detto che in altre regioni la puoi chiedere senza fare esami…. È vero?

  3. Adriana Varotto 26 luglio, 2016 at 18:29 Rispondi

    E per fortuna!!! Di dolore non si muore…. Fatevi coraggio e affrontate la paura. Piuttosto leggetevi qualche articolo sui rischi del l’epidurale e sulla correlazione col parto cesareo!

    • Marzia Berta 26 luglio, 2016 at 19:24 Rispondi

      Sara Tassara salve, sfrutto il suo commento per esprimere un mio pensiero che forse può essere condiviso e può servire ad attenuare la tensione tra mamme che hanno partorito con e mamme che hanno partorito senza epidurale. Ho partorito 4 mesi fa, senza epidurale. Appena ho scoperto di essere incinta la prima cosa che ho pensato è stata di informarmi rispetto le tecniche di analgesia. Poi ho iniziato a leggere di tutto riguardo al parto, positivo negativo drammi gioie. Beh alla fine della gravidanza non ero per niente convinta di volere una qualsiasi analgesia. E al momento del parto mi sono fatta intendere, ho detto cosa volevo e cosa no e nonostante un travaglio lunghetto ho avuto un parto che sarei pronta a rifare subito , con 4.500kg di bimbo. Venendo al dunque secondo me bisognerebbe farsi seguire e spiegare il parto da personale competente ma obiettivo in modo da capire e trovare le tecniche giuste per affrontare la situazione senza patire e senza interventi. Così facendo magari non tante usufruirebbero delle analgesie e chi la desidera avrebbe un servizio garantito visto il costo minore per le strutture tra farmaci e addetti ai lavori. Le chiedo scusa se mi sono dilungata e se il mio commento risulta inappropriato. Il succo è: diamo una possibilità alla nostra forza.

  4. Rina Abdishahi 26 luglio, 2016 at 18:38 Rispondi

    Ho partorito due mesi fa e ho detto no quando mi hanno chiesto se lo volevo fare, lo rifarei altre mille volte il parto naturale, 16 ore di sofferenza però è la soddisfazione più grande che una donna possa provare.

  5. Sara Tassara 26 luglio, 2016 at 18:43 Rispondi

    Fatta e la rifarei un miliardo di volte. Primo figlio nato in 5 ore di cui 3 ho dormito proprio grazie all’epidurale. Siamo nel 2016, partorire con dolore è un retaggio vetero-cattolico. Non si è madri migliori se si partorisce soffrendo per ore, non si è donne più forti se si decide di affrontare la sofferenza, non si vale di meno se si sceglie di partorire con poca sofferenza (perché un minimo c’è anche con l’epidurale). Se fatta bene, nei tempi giusti, è una manna dal
    Cielo. Si dovrebbe essere semplicemente LIBERE di scegliere!

    • Rossella Giordano 26 luglio, 2016 at 20:06 Rispondi

      Io pensavo di aver seguito l’iter corretto X poterla fare! E invece a sorpresa in sala travaglio già dilatata di 4cm ( per i quali ho sofferto 4ore sotto stimolazione , le contrazioni erano atroci ed ogni minuto!) ho scoperto che non potevo farla! Questa negazione mi ha buttata emotivamente giù , mi ero arresa! Alla fine ho lottato contro tutto il mio dolore e ce l’ho fatta! Questo non mi rende una mamma migliore, mi rende una mamma con un ricordo diverso del mio parto ! Sarei curiosa di sapere cosa si prova con la peridurale! Ed in futuro se mai avremo la gioia di aspettare un altro figlio, vorrei tanto provare questa nuova esperienza!

    • Daiana Filosi 26 luglio, 2016 at 22:11 Rispondi

      Io l ho fatta entrambi le volte la prima non ho sentito assolutamente niente .. il secondo avendo avuto un parto precipitoso non mi ha preso bene .. ma cmq I dolori erano meno molto meno e così ho potuto godermi quel momento bellissimo … :)

    • Altomare Elvira 26 luglio, 2016 at 22:52 Rispondi

      I dolori ci sono lo stesso, la mia prima figlia senza la seconda con e vi posso dire che con la prima non avevo nemmeno forza ad alzarmi e prenderla in braccio infatti sono riuscita a dare mia figlia a mia madre prima di perdere i sensi ,la seconda dopo aver partorito mi sentivo bene alle 2:01 ho partorito alle 6:30 mi sono alzata è lavata sola non so ma le tecniche tedesche perché ora abito qui è tutto un altro pianeta

    • Sara Tassara 26 luglio, 2016 at 22:54 Rispondi

      Altomare Elvira idem elvira. In tutto e per tutto. Il problema dell’italia è che è un paese cattolico credi a me. Poi ognuna deve essere libera di decidere di partorire con dolore se vuole. Ma se non vuole non esiste che si accampino scuse e si diano cattive informazioni!

    • Altomare Elvira 26 luglio, 2016 at 23:07 Rispondi

      Forse dipende anche da chi ti fa partorire tipo c’era un periodo tutti cesari poi tutti il taglio episotomia che dicono che non porta dolori invece è doloroso specialmente se trovi la stronza che ti deve cucire i punti così stretti che non riuscivo nemmeno a scendere dal letto cmq sia ho due figlie la seconda più ore però invece di tagliarmi hanno fatto oltre l epidurale anche un massaggio dove si hanno un po schiacciato il nasino alla piccola però io senza bisogno di punti e la piccola dopo due ore il nasino era perfetto , mancanza anche di passione per un lavoro che dovrebbe uno amare poi mancanza di tanta informazione e poi di classiche battute il dolore ti fa sentire più mamma non vuol dire nulla qui hanno deciso proprio i dottori vedono che il corpo non può più gestire il dolore e preoccupandosi ti dicono bisogna farlo perché il corpo non ce l’ha fa e serve che nella parte finale lei abbia le forze per le spinte tutto qua serve a farvi intanto dilatare di centimetri poi a conservare un po di energie dormendo un po perché poi i dolori arrivano nel mio caso erano forti al momento dell espulsione però ogni corpo ha un diverso apporto

    • Nicoletta Di Giorgio 26 luglio, 2016 at 23:29 Rispondi

      Io sono stata libera di scegliere se farla o meno e non vedo perché devono negare questa possibilità alle persone!!!

      E comunque non credo sia una cosa legata tanto alla chiesa quanto si soldi! Perché io ho partorito al galliera di Genova che è pienamente cattolico senza epidurale non facendo nemmeno la visita dall anestesista e avevo ginecologa r ostetriche contrarie alla mia scelta che cercavano almeno di farmi fare la visita con L anestesista.

    • Altomare Elvira 26 luglio, 2016 at 23:33 Rispondi

      La vogliono negare oppure la sconsigliano perché non vogliono perdere tempo anzi non vogliono fare niente perché va fatta con cura e presi i punti giusti e poi se incapaci chissà cosa combina non tutti ovvio

    • Simona Vitale 27 luglio, 2016 at 10:11 Rispondi

      È una questione di soldi! (Purtroppo, ma come sempre!)
      Io ho partorito 2 volte a Gallarate (VA) dove la garantiscono SEMPRE!
      …e ovviamente io l’ho fatta entrambe le volte (e la rifarei altre 1000 volte!!!)
      Mentre al vicino ospedale di Magenta (per esempio) ma se non erro anche a quello di Legnano, la fanno GRT in orari di ufficio (come dico io…) se partorisce la notte o durante le feste, paghi la bellezza di c.a. 1000€ 😱😱😱😱
      Lo trovo INDECENTE!!!!
      Ribadisco il pensiero che chi partorisce con dolore non è una madre migliore (e viceversa) quello…. dipende solo da NOI!!!!
      SI! …all’epidurale!!!!! Sempre!!!!

  6. Sonia Rispoli 26 luglio, 2016 at 18:45 Rispondi

    Le ostetriche mi hanno spiegato che con l’anestesia non avverti le contraddizioni e non spingi quando dovresti. Il bambino potrebbe andare in sofferenza e utilizzano la ventosa!!!! Non vale proprio la pena far soffrire il bambino.

  7. Lisa Giulianini 26 luglio, 2016 at 18:50 Rispondi

    Dopo 40 ore di prodromi l’epidurale mi ha salvato la vita! Mi ha dato modo di riprendermi, anche perché dopo tutte quelle ore di contrazioni forti ma irregolari avevo le gambe che non mi reggevano più! A chi dice che una volta non esisteva e si partoriva lo stesso voglio ricordare che si moriva anche più spesso! Se la medicina si è evoluta in questo senso un motivo ci sarà, per fortuna aggiungo io!!!

    • Elisa Domante 27 luglio, 2016 at 00:26 Rispondi

      Il tuo è un tipico caso di bisogno di medicalizzazione del parto.ma c’e’ gente che lo prenota perché ha paura. Non hanno neanche la curiosità di capire a cosa serve il dolore.
      Sono comunque a favore del fatto che sia a disposizione e gratis per tutte. Ma tipo le mamme come te col travaglio lunghissimo e doloroso dove spesso dopo quello si arriva al cesareo.

  8. Kelli Maddaleno 26 luglio, 2016 at 18:51 Rispondi

    Scusate …. ho letto i vostri commenti , io ho partorito 8 mesi fa e fortunatamente mi hanno fatto l’analgesia altrimenti ero ancora in travaglio visto che non mi dilatavo e cmq sono tutte cavolate quando dicono che non si sentono le contrazioni per spingere !!!!! Io la rifarei altre 1000 volte ringrazio le mie ostetriche di cuore

    • Vanessa Damiano Vicinanza 26 luglio, 2016 at 19:04 Rispondi

      Anche io ho partorito con l’epidurale 4 mesi fa ed il mio ginecologo con l’anestesista in sala parto di questo parlavano. Dicevano che è una vergogna che sia a pagamento perché non tt hanno di questa possibilità e ha detto che spesso molte donne si fanno prendere dalla paura del dolore e che preferisco il parto Cesario. Con l’epidurale gratis molte più donne partorirebbero naturalmente. Io personalmente ho avuto l’epidurale solo durante il travaglio, in sala parto il ginecologo non mi ha fatto alcuna dose poiché sosteneva che un po di dolore dovevo avvertirlo per capire quando spingere

  9. Marta Pallavidini 26 luglio, 2016 at 18:55 Rispondi

    Cerchiamo di astrarre un po’ dai singoli casi personali: non si discute sul fatto che “io ho fatto così” e “io ho fatto cosà” ma sul diritto all’analgesia durante il parto, che dovrebbe essere gratuito e garantito in tutte le strutture 24 ore su 24 anche nei giorni festivi. Se poi si sceglie di non usufruirne, si tratta di una scelta personale ma non si può togliere a priori il diritto a chi la sceglie (e non ha controindicazioni per farla) di averla.

  10. Livìa Lavinia Scevola 26 luglio, 2016 at 18:57 Rispondi

    Non capisco perché farla giuro.
    Quando si avvicino il giorno del parto non ho mai pensato a farmi l’epidurale e infatti al parto con tutti i dolori alla schiena a ogni contrazione non hoai chiesto l’epidurale.
    Il dolore e.duro e vero ma è la.prova della nostra prima.forza!

  11. Vanessa Damiano Vicinanza 26 luglio, 2016 at 19:05 Rispondi

    Anche io ho partorito con l’epidurale 4 mesi fa ed il mio ginecologo con l’anestesista in sala parto di questo parlavano. Dicevano che è una vergogna che sia a pagamento perché non tt hanno di questa possibilità e ha detto che spesso molte donne si fanno prendere dalla paura del dolore e che preferisco il parto Cesario. Con l’epidurale gratis molte più donne partorirebbero naturalmente. Io personalmente ho avuto l’epidurale solo durante il travaglio, in sala parto il ginecologo non mi ha fatto alcuna dose poiché sosteneva che un po di dolore dovevo avvertirlo per capire quando spingere

  12. Sara Baiguer 26 luglio, 2016 at 19:27 Rispondi

    Io non ho voluto epidurale sia con il primo che con la seconda ma adesso con la seconda ho provato il protossido come quello che usano in america e mi sono trovata benissimo certo non toglie il dolore penso come lepidurale ma ti stordisce a tal punto che senti la metà ed è meno invasivo e sopratutto al bambino non arriva niente

    • Sara Baiguer 26 luglio, 2016 at 21:36 Rispondi

      Ma più invasiva e un po il bambino la assimila ma io non voglio giudicare nessuno ognuno fa quello che vuole io non l’ho fatta solo perché avevo paura di essere toccata alla schiena le ostetriche me la volevano far fare io ho detto di no allora mi hanno detto che c’era la possibilità di questo metodo e ho voluto provare ma ti stordisce solo quando hai la contrazione

  13. Alessandra Perda 26 luglio, 2016 at 19:28 Rispondi

    Io ho partorito naturalmente 2 volte, 2 parti abbastanza veloci sopratutto il secondo, e per il primo avrei voluto l epidurale anche se ho fatto solo 2 ore di contrazioni forti ma non erano attrezzati per farla,per il 2 ho cambiato ospedale scegliendone uno dove la facevano ma quando l ho richiesta neanche 5 minuti dopo avevo già partorito e quando è arrivato l anestesista avevo già mio figlio in braccio!! :-) cmq sono del parere che se una donna non riesce a sopportare il dolore, vuoi per una soglia del dolore bassa,vuoi perchè il travaglio è molto lungo, vuoi perchè semplicemente non vuole soffrire, deve essere libera di farla punto. Nessuno è meglio o peggio se fa in un modo o in un altro, siamo sempre e comunque madri, l unica cosa che fa di noi buone madri è cercare nelle nostre possibilità di fare il meglio per i nostri figli, amarli,crescerli ed educarli il meglio possibile sforzandoci di non giudicare chi non la pensa esattamente come noi.

  14. Gilda Boggi 26 luglio, 2016 at 19:55 Rispondi

    Fatta x il 1…..x il 2 non me l hanno fatta anche se l ho chiesta….una tortura….le donne coraggio beate loro….io x il 2 pensavo di morire….epidurale tutta la vita…..

  15. Teresa Pastore 26 luglio, 2016 at 19:57 Rispondi

    L ho fatta dopo 4 giorni di induzione nn l ho richiesta ma dopo un diverbio con l ostetrica mi sono vista offrire la possibilità di soffrire meno x qualche ora e l ho accettata e lo rifarei…ovviamente è stato un professionista a farmela e io nn ho avuto nessun effetto collaterale…dovrebbe cmq essere un diritto di tutte

  16. Simo Leo Simona 26 luglio, 2016 at 20:05 Rispondi

    Ho preferito partorire normale,senza epidurale,l ideea di avere un ago nella colonna vertebrale No grazie,18 h travaglio,e alla fine parto indotto con ossitocina ,chi ha passato,sa.ma lo rifarei 1000 volte,cosi ,per vedere mio cuccioloo 😍

  17. Corina Mădălina Ion 26 luglio, 2016 at 20:12 Rispondi

    Ma un sogno di che?? Ma avete idea di cosa ci si passa con l’epidurale?? Avete idea della grandezza del ago che vi infilano dentro? Dei dolori che vi porterete a vita, x non parlare della ripresa dopo. In vasi come cesarei d’urgenza e d’obbligo e su questo non si deve nemmeno discutere. Ma x il resto anche no.

    • Irina Palmieri 26 luglio, 2016 at 21:06 Rispondi

      Io l’ho fatta due volte e ringrazio l ostetrica che ha insistito, al secondo parto, per farmi inserire dall anestesista l ago prima ancora che mi iniziassero i dolori forti anche se ero partita che non volevo farla perché ci volevo provare; certo, rispetto al primo parto che me l’hanno fatto mentre tremavo dal dolore delle contrazioni e non ho neanche sentito l ago che entrava, questo giro l’ho sentito e mi ha fatto un po’ di senso, ma sono stata una favola come me l’hanno fatto partire. E il dopo parto perfetto, così come durante, non ho avuto nessuna complicazione nello spingere 😊

    • Annabel Daniele 26 luglio, 2016 at 21:19 Rispondi

      Come.fate a parlare.donne ke non l’avete fatta?siamo nel 2016 io ho avuto un cesareo cn epidurale ovviamente e ok ke la puntura fa un po male…piu ke male e’ fastidiosa…ma dopo?cosa?una volta eliminata l’anestesia…dolori di ke?ma va va…andate all estero e tutti hanno l’epidurale tutti!anzi e’ scandaloso.qnd dicono no.
      Nn.s.e’ piu forti senza fare la puntura…ti godi il parto in maniera completamnte differente.
      Nn vi infilano un trapano nella skiena..non parlate se.non sapete! E tutte quelle ke l’hanno fatta la rifarebbero…un motivo.ci sara’.

    • Corina Mădălina Ion 26 luglio, 2016 at 22:29 Rispondi

      Sono felice x voi. Io ancora oggi dopo sei anni porto dei dolori assurdi alla schiena. Tant’è che spesso mi si blocca. E non sono l unica che ha sti problemi. E in piedi non ci stavo nemmeno il gg dopo. Xo ovviamente tutto ciò non conta xje importante è che la mia piccola sta bene. Sono passati sei anni e tra due mesi devo partorire di nuovo e sinceramente se posso evitare l’epidurale la evito. Xo ecco io ho fatto un cesareo d’urgenza con zero dolori quindi non posso capire chi ha visto le stelle. Non ancora.

    • Marika D Alessio 26 luglio, 2016 at 22:57 Rispondi

      Sicuramente l epidurale puo’ avere degli effetti collaterali che oltretutto sono elencati nel foglio da firmare alla visita anestesiologica, ma è pur vero che grazie a Dio spesso non si manifestano.

    • Elena Morra 27 luglio, 2016 at 00:30 Rispondi

      Ma cosa vai blaterando???
      Ma poi dove prendete tutto questo diritto di criticare sempre le scelte che fanno le mamme?
      Io personalmente non sono partita con l’idea di fare l’epidurale, ma visto il mio travaglio lunghissimo in cui avevo smesso di dilatarmi ma continuavo ad avere contrazioni dolorosissime che non mi permettevano nemmeno più di aprire la bocca per sfogare il dolore, ho pregato che mi facessero l’epidurale alla svelta!! Sono stata molto meglio per un’ora, in cui sono riuscita anche a riposarmi e poi da lì sono ricominciate le contrazioni ma erano sopportabili e finalmente ero riuscita a dilatarmi, e da lì l’unica parte molto dolorosa è solo stata il momento delle spinte!
      La ripresa? Niente di impensabile, io riuscivo a mettermi in piedi il giorno dopo, con molta fatica per via dell’episiotomia che mi hanno poi dovuto fare e non di certo per l’epidurale.
      Se fatta correttamente e se voi soprattutto riuscite ad ascoltare le indicazioni che vi danno nel momento in cui ve la stanno facendo allora i rischi diminuiscono notevolmente.
      Il ”rischio” di sbagliare punto e di ritrovarvi con il mal di schiena a vita mi è stato spiegato che o sei talmente sfigata da trovarti un incompetente e ostetriche che non vi sanno aiutare in quel momento, oppure non vi mettete nella giusta posizione in cui bisogna mettersi per farla. Capisco quanto possa essere doloroso rimanere immobili con delle contrazioni che ti spaccano in due, ma come me c’è l’hanno fatta tante altre donne, e smettetela di demonizzare la medicina in casi come questi, perché sì che una volta si partoriva normalmente, ma quanti erano i casi di morte della madre appena dopo aver partorito? Oppure morte del bambino perché rimasto incastrato, soffocato ecc?
      Ognuna pensi per sè senza giudicare di continuo con le scelte delle altre donne, perché non siete migliori di nessun’altra mamma. Nessuno vi dà un premio per aver resistito 108 ore di travaglio senza aver richiesto epidurale.

    • Stefy Martina 28 luglio, 2016 at 05:47 Rispondi

      L’ago lo inseriscono dopo aver applicato un po di anestesia locale e quindi non si sente nulla. In più inseriscono un catetere flessibile del diametro di un millimetro. Gli strascichi sono diversi da persona a persona, c’è chi non sente nulla e chi ha dolori dopo tanto tempo. In ogni caso trovo fuorviante lanciare messaggi del tipo: non fatela. É un diritto e come tale c’è libertà e consapevolezza.

  18. Marta Severini 26 luglio, 2016 at 20:23 Rispondi

    Io ho partorito il primo dopo 25 ore di induzione con ossitocina e un po di epidurale onestamente mi aveva dato sollievo. Il secondo sinceramente non l’ho voluta fare. Di nuovo induzione ma, essendoci già passata, mi è sembrata sopportabile. Peccato essere dovuto finire in cesareo d’urgenza. Lì mi avrebbe fatto comodo, invece mi sono scoppiata la totale perché non avevano tempo per farmela. Ma tornassi indietro non la chiederei di nuovo. Ma è giusto che chi desidera possa farla.

  19. Noemi Riccardi 26 luglio, 2016 at 20:47 Rispondi

    Senza non so come avrei fatto la rifarei mille volte e mai avuto il minimo mal di schiena o altro , senza dopo 24 ore di travaglio sarei arrivata sfinita e chi avrebbe avuto più la forza di tirare fuori 3.700 di bambino , santa epidurale !!! Qui in Sardegna la possono fare tutte gratis

  20. Barbara Catucci 26 luglio, 2016 at 21:07 Rispondi

    Il Papa e la Chiesa dobbiamo ringraziare che portano avanti insieme la stupida idea del dolore come percorso “necessario”…idem per l’utilizzo della morfina. Da un’infermiera che ha passato ore a litigare con infermieri di comunione liberazione.

  21. Patricia Piacentini 26 luglio, 2016 at 21:07 Rispondi

    Ma che discorsi sono?libertà di scelta ovvio ognuno decide x sé stesso ma vi prego nn raccontate che siete più mamme voi che nn l’avete fatta di noi che invece ne abbiamo usufruito i benefici..Io la rifarei ancora è ricordatevi che solo in Italia viene usata solo da pochi mentre negli altri paesi è già in uso da anni è tutti la utilizzano tranquillamente è questo lo dicono i medici mentre vai al corso sullepidurale.E poi il mondo va avanti in alcuni settori x facilitarci la vita è meno male.se guardate il passato allora ragazze via i tacchi e state in casa è nn usate nemmeno pillole o preservativi..un tempo nn c’erano!!!

  22. Annabel Daniele 26 luglio, 2016 at 21:19 Rispondi

    Come.fate a parlare.donne ke non l’avete fatta?siamo nel 2016 io ho avuto un cesareo cn epidurale ovviamente e ok ke la puntura fa un po male…piu ke male e’ fastidiosa…ma dopo?cosa?una volta eliminata l’anestesia…dolori di ke?ma va va…andate all estero e tutti hanno l’epidurale tutti!anzi e’ scandaloso.qnd dicono no.
    Nn.s.e’ piu forti senza fare la puntura…ti godi il parto in maniera completamnte differente.
    Nn vi infilano un trapano nella skiena..non parlate se.non sapete! E tutte quelle ke l’hanno fatta la rifarebbero…un motivo.ci sara’.

  23. Maria Cassese 26 luglio, 2016 at 21:39 Rispondi

    La prima figlia uno strazio perché L epidurale è stata fatta per metà poi L anestesista ha finito il turno… La seconda fatta in una clinica con epidurale a pagamento una meraviglia…

  24. Nadia Soddu 26 luglio, 2016 at 21:44 Rispondi

    Penso.che ognuna di noi dev essere libera di poter scegliere il suo parto,( sempre che madre natura c’è lo.consenta), assurdo che bisogna pagare l epidurale nel.parto Qnd per altre operazioni é gratuita!

  25. Elena Zito 26 luglio, 2016 at 21:48 Rispondi

    Nel 2012, Dopo 20 ore di travaglio,finalmente dopo mille richieste mi affettuarono l’epidurale… e per esperienza vi dico che fú una manna dal cielo, mi rilassó molto, tant’é che dopo 2 ore dall’epidurale nacque la mia stellina….

  26. Mina Altavilla 26 luglio, 2016 at 21:50 Rispondi

    Rotto il sacco il lunedì notte e ho partorito il giovedì mattina con contrazioni irregolari, mi hanno spedita a casa… Ero a rischio infettivo e meno male che sono tornata il mercoledì mattina in ospedale.. Antibiotico e nonostante le mie preghiere a ricevere l’epidurale non l’ho ricevuta!! 😡😡 il mio parto naturale è stato un incubo e il piccolo è nato anche con sofferenza perinatale! Ora lui sta bene ma devo dire che nonostante siano passati 18 mesi sento ancora i dolori!! Avrei voluto ammazzare qualcuno.. E stavo per farlo quando ho capito che il piccolo alla nascita ha avuto problemi!! In Italia purtroppo la sanità come tutto il resto d’altronde fa schifo 😤😤

  27. Luisa Toscano 26 luglio, 2016 at 21:55 Rispondi

    Un ago grosso come una casa? Dolori per mesi? Ma chi ve le ha dette ste cose??? Io l’ho fatta…prima in travaglio e poi due volte x due cesari…non ho sentito nulla. Ma x piacere siamo nel 2016..svegliatevi e non credete agli asini che volano. Se poi volete soffrire liberissime di farlo..ma lasciate la libertà anche chi vuole semplificarsi la vita!

  28. Paola Tomezzoli 26 luglio, 2016 at 21:59 Rispondi

    Io lo fatta la prima volta ma non e durato molto l effetto,ha tranquillizzato mezzo retta i dolori non di più! Ma non ho pagato se si ha il reddito basso ci sono le sanzioni!!x la seconda invece no perché quasi tutto il travaglio lo fatto a casa grazie a un dottore del prontosoccorso😡😡😡😨😨

  29. Mariana Ghimbataia 26 luglio, 2016 at 22:18 Rispondi

    Io con la prima figlia non ho fatto in tempo di farla, invece col secondo ho rifiutato di fare l’epidurale preferivo sentire il dolore piuttosto che avere le conseguenze. Poi alla fine noi donne siamo forte..

  30. Vittoria Cassioli 26 luglio, 2016 at 22:32 Rispondi

    Io l’ho fatta sia per il primo che per il secondo bimbo…ed è stata una manna dal cielo…ho sentito lo stesso dolori forti…e non so come avrei fatto senza epidurale…nessuna conseguenza..nessuna complicanza…le complicanze ci possono essere..ma ci possono essere anche senza epidurale..l’epidurale ti permette di riposare tra una contrazione e l’altra e di accumulare energie…insomma una mano santa….

  31. Elisa Domante 26 luglio, 2016 at 22:44 Rispondi

    Ma va la’…..quante ne sapete…non capisci neanche cosa devi fare che non senti lo stimolo…
    Infatti il secondo e il terzo non l’ho voluta: tutto liscio ,veloce,soddisfacente e immensamente emozionante. Prendete piu coraggio che non sapete cosa vi perdete ,”MAMME”!

    • Elisabetta Benvenuti 27 luglio, 2016 at 05:54 Rispondi

      Solo 30 ore di strazio mi perdo nel mio caso … Fatta l’epidurale dilatata in 30 min e nato con due spinte, per il primo . La seconda Travaglio di 12 ore , è andata meglio , ma anche lì l’epidurale ha fatto il suo dovere e in 4 spinte è nata !

    • Marie Greco 27 luglio, 2016 at 11:14 Rispondi

      Ma certo che con l’epidurale si sente lo stimolo di spingere..io dopo 24 ore dilatata a 3cm l’ho chiesto e sono rinata e da lì a breve è nato il mio piccolino. Non si sa cosa si perde ma si sa cosa si guadagna,e coiè la fine nel dolore e di poter riprendere le forze per spingere…

    • Elisabetta Benvenuti 27 luglio, 2016 at 14:13 Rispondi

      Ma nemmeno deve essere demonizzata , quello che voglio dire è che non esiste una verità assoluta e ognuna deve essere libera di scegliere senza condizionamenti né in un senso né nell’altro siamo tutte diverse con parti diversi e quel ” non sapete cosa vi perdete ” … È per lo meno inopportuno,Sa quasi di giudizio . Impariamo che la nostra esperienza non è verità assoluta ma che anzi esistono tante verità quanti parti

    • Elisa Domante 27 luglio, 2016 at 21:06 Rispondi

      Io invece le forze le ho riprese per natura.
      Se una ce la fa non la deve chiedere l’epidurale. Essa serve solo in casi di travagli lunghi e dolorosi.
      Ma lo c a pite che è anestesia,????non siete dal dentista!!!!ci sono controindicazioni….e non è per tutte uguale. Informatevi ai corsi preparto in maniera esaustiva e poi decidete col vostro medico che vi conosce.Auguri.

    • Elisabetta Benvenuti 28 luglio, 2016 at 21:39 Rispondi

      Guarda caso i miei lo sono stati , estremamente! Quindi non è che là si deve a tutti i costi ma perché precludersi a prescindere questa possibilità ? Per dire ah come sono stata brava io ?! Ma anche no …

    • Elisa Domante 29 luglio, 2016 at 01:47 Rispondi

      Io non penso di essere stata brava,ma, “bravissima”! L’ho sentiti tutti e due (il secondo e il terzo) molto naturali che potevo benissimo partorire a casa da sola.Quindi “anche si”!
      Ma mi rendo conto che non per tutte è cosi facile:ci possono essere ritardi,prolungamenti,complicazioni….in quel caso sono d’accordo a consigliare la medicalizzazione con l’anestesia.
      Non la faccio lunga ,chi può la eviti.
      Per chi la chiede è giusto che sia gratis e ben applicata visto che ci sono i rischi…

    • Elisabetta Benvenuti 29 luglio, 2016 at 06:41 Rispondi

      Giusto d’accordo con te , chi può ! Chi fa veloce chi si dilata e manco se ne accorge , chi riesce a gestire in modo accettabile il dolore . Alla fine siamo mamme e non wonder woman… Bravissima tu e forse un goccio più fortunata rispetto a quelle come me, ma comunque alla fine penso che l’importante è che vada tutto bene .

  32. Linda Okafor 26 luglio, 2016 at 22:45 Rispondi

    Io ho partorito mio primo bimbo a 19 anni piangervo dal dolore chiedervo un parto Cesario ma poi dopo ore di dolore ce l’ho fatta a partorire naturale.ringrazio di Dio adesso mio principe ha quasi 3anni . E un altro in arrivo .prego che DIO mi ha aiuta ancora

  33. Lorenzo Giulia 26 luglio, 2016 at 23:00 Rispondi

    Ognuno è padrone del proprio corpo e fa quello che sente. Io ho avuto un parto naturale anche se non lunghissimo però
    ricordo ancora i dolori.. Se potessi scegliere ad oggi farei l’epidurale!

  34. Flavia Gallelli 26 luglio, 2016 at 23:03 Rispondi

    Ho avuto 4 mesi fa il mio primo figlio… tutto questo ostracismo nei confronti del l’epidurale non l’ho visto…ho fatto gli esami di routine parlato con l’anestesista e solo al momento del parto avrei deciso io se farla oppure no…..alla fine non l’ho fatto ma non mi sono pentita…

  35. Morena Sardella 26 luglio, 2016 at 23:07 Rispondi

    Io avevo la possibilità di farla eppure non l’ho voluta,non perché volevo fare la super mamma ,se mplicemente avevo paura di farla,perche’gia’ho problemi di schiena x conto mio figuriamoci se l’avessi fatta.Pero’sono d’accordo col fatto che dovrebbe essere gratuita.

  36. Luisa Cerchia 26 luglio, 2016 at 23:43 Rispondi

    Io ho partorito 4 anni fa con l’ epidurale in un ospedale della provincia di Napoli a Vico Equense. In realtà lì era praticata già da parecchi anni e soprattutto era gratuita!

    • Francesca Zanini 27 luglio, 2016 at 08:01 Rispondi

      Infatti….ma anche chi la fa non deve giudicare retrograde chi non lo fa…..io non l’ho fatta per il semplice fatto che non volevo farmi infilare un ago alla cieca nella spina dorsale,e se succedeva qualcosa?mi hanno spiegato che se vanno più in fondo per sbaglio ti viene un mal di testa per giorni che non ti alzi dal letto..e allora ho preferito soffrire io in quel momento ma poi non avere conseguenze,ovvio parlo per me,chi sceglie di farla è mamma lo stesso

  37. Silvia Tacalit 27 luglio, 2016 at 00:10 Rispondi

    L’epidurale è qualcosa di utile…che però andrebbe considerata, come di fatto è, un intervento medico e per questo valutabile di volta in volta a seconda dell’effettiva utilità in quel travaglio specifico.

  38. Emanuela Di Donfrancesco 27 luglio, 2016 at 01:08 Rispondi

    Dite di non fare l’epidurale ad una donna in travaglio per 24 ore con il massimo delle contrazioni che però è lenta nel dilatarsi.. Provate quel dolore costante per 24 ore. Purtroppo la prima epidurale non è andata a buon fine e hanno dovuto farmi fare la seconda più forte per evitare il cesareo. Ho partorito naturalmente sentendo comunque tutti i dolori perché nel frattempo che mi dilatavo era svanito di nuovo l’effetto del l’epidurale ma almeno ho evitato il quasi certo parto Cesario .. Viva la scienza e la medicina

  39. Katherine Barrett 27 luglio, 2016 at 02:21 Rispondi

    Io ho avuto il brutto esperienza con ka spinale. Cime epidurale ma fatto per il cesareo D’urgenza.
    Io credo che l’anestasista era un imcompetente perché il spinale mi ha arrivato solo ai ginochi e basta hanno dovuto farmi il totale perché mi avevani gia preparato la pancia e tempo stringeva . Cosi ho dovuto farlo. Non vedendo mio figlio subito come volevo. Ma 12 ore dopo. Mi avevano conto di stare a letto a dormire cosi ero pronto vederlo nella mattina. Essendo na prematuro non mi permeteva avere mio figlio sul mio seno come volevo io.
    Io non volevo partorire così putroppo avevamo problemi dal induzione.
    In futuro non so se avro la scelta. Se il ospedale mi lascero fare un 2ndo nascita naturale dopo il taglio cesareo. .
    Io avevo una brava ostetrica che mi iutato molto. E se non avevo problemi alora avrei avuto la fortezza da lei iutarmi in tutto

  40. Elisabetta Cosmyna 27 luglio, 2016 at 06:43 Rispondi

    Fatta senza nessun tipo d problema e senza aver pagato nulla…io credo che tutti.gli ospedali dovrebbero essere in grado d fornire questo servizio a tutte senza nessun costo aggiuntivo. .e mi sembra strano che in alcuni posti facciano storie per farla…però ci può stare.
    Io fatta 40 gg fa e la rifarei subito anche domani. ..all’ospedale Buzzi Milano all’avanguardia su tutto. ..the top!!!!!

  41. Elisabetta Cosmyna 27 luglio, 2016 at 06:43 Rispondi

    Fatta senza nessun tipo d problema e senza aver pagato nulla…io credo che tutti.gli ospedali dovrebbero essere in grado d fornire questo servizio a tutte senza nessun costo aggiuntivo. .e mi sembra strano che in alcuni posti facciano storie per farla…però ci può stare.
    Io fatta 40 gg fa e la rifarei subito anche domani. ..all’ospedale Buzzi Milano all’avanguardia su tutto. ..the top!!!!!

  42. Silvia Negri ヅ 27 luglio, 2016 at 10:36 Rispondi

    Io l’ho fatta e mi ha aiutata parecchio.. In 20 minuti ero passata da 5 cm a 10 perché mi ha aiutato a rilassarmi e a riprendere “fiato”. Se fatta da persone competenti nn ci sono controindicazioni… Inoltre non ho mai e dico mai avuto mal di schiena

  43. Jeniffer Ruiz Fernando Aquije 27 luglio, 2016 at 11:30 Rispondi

    2 gravidanze, 2 giorni x ogni gravidanza, entrambe senza epidurale, ho chiesto l’epidurale, mi hanno subito rifiutato la richiesta x che non avevo fatto il colloquio cn l’anestesista 😒
    Fortuna
    Natura
    Non so cosa sia, ricordo solo che avevo una compagna di stanza, entrata lo stesso giorno e ora, a partorito 2 ore dopo, non so come mai ho sentito…QUESTA VUOLE L’EPIDURALE… dai poverina, facciamolo!
    Erano le 9:30 del venerdì 14 settembre 2012, quando mi hanno ricoverata, qsta signora ha partorito verso le 12:00, io ho partorito sabato 15 alle 21:24.
    NESSUNA EPIDURALE, NESSUN POVERINA, 12 punti di sutura, parto naturale, peso 3.900, placenta attaccata..! 20 minuti in più x staccarla, emorragia, 1 trasfusione.
    La seconda nessun epidurale, 15 punti di sutura, parto naturale, peso 4.100, placenta attaccata, intervento, 4 trasfusioni.
    2 belle e robuste bambine, ma nonostante le mie sofferenze, nn hanno avuto pieta, e mi sn fatta 42 ore x ogni gravidanza, la verità non lo rifarei, il dolore e atroce, va bene soffrire x che la natura e quella, nessuna partorisce senza dolore, ma non si può torturare le persone a tale punto che le mamme non riescono nemmeno a reggere il figlio in braccia.

  44. Michele Caputo Sarah Lantieri 27 luglio, 2016 at 12:00 Rispondi

    Io ho partorito sia con epidurale che senza e posso dire… Epidurale tutta la vitaaaaaa!!! É vero che il dolore delle contrazioni sparisce, ma durante la fase espulsiva il dolore, almeno nel mio caso lo senti, perché generalmente evitano il taglio e dunque ci vogliono molte più spinte. Per come la vedo io, meglio soffrire un ora che24 ore. La donna dovrebbe essere libera di scegliere sempre e comunque perché è un momento intimo e personale, ovviamente se le condizioni generali di salute di mamma e bambino lo consentono!!

  45. Raffy Achy Gian 27 luglio, 2016 at 12:13 Rispondi

    Sinceramente 100 volte il cesareo… con l epidurale c e il rischio ke si possa ricorrere alla ventosa visto ke nn provando dolore le spinte nnabbastanza forti….personalmente nn vorrei mai ricorrere a questo riskio!!

  46. Santina Caponnetto 27 luglio, 2016 at 12:40 Rispondi

    Che ignoranza.. nel 2016 ancora donne che dicono di essere mogliori di chi ha fatto l epidurale solo perche hanno patito il dolore.. il bello che siete madri.. se è questo che volete portare avanti come pensiero non mi stupisco piu di tanto che questa ignoranza venga tramandata da genitore a figlio..(e premetto che non l ho fatta io l epidurale perche manco ci sono arrivata)

  47. Annalisa Bernardelli Capurro 27 luglio, 2016 at 13:41 Rispondi

    Nell’ ospedale dove ho partorito non fanno l’ epidurale perchè sono contrari visto le controindicazioni… io avrei voluto l’ epidurale ma non potevo andare in un altro ospedale perchè troppo lontano… ho partorito normale e lo rifarei altre volte… si fa male ma nn è esagerato come dolore si può anche sopportare, basta pensare chi sta arrivando al mondo.

  48. Simona Carozzo 27 luglio, 2016 at 15:01 Rispondi

    al corso preparto l ‘ostetrica ci ha detto di non chiedere l ‘epidurale perché fa male al bambino !così ci ha terrorizzato e nessuna ha accettato di farla :direi che è terrorismo psicologo!

  49. Simona Carozzo 27 luglio, 2016 at 15:01 Rispondi

    al corso preparto l ‘ostetrica ci ha detto di non chiedere l ‘epidurale perché fa male al bambino !così ci ha terrorizzato e nessuna ha accettato di farla :direi che è terrorismo psicologo!

  50. Marina Marty Pilloni 27 luglio, 2016 at 22:10 Rispondi

    Io la volevo a tutti i costi e mi avevano detto che dovevo aspettare che arrivassi almeno a 6 centimetri …mi è preso un colpo già soffrivo a 2 centimetri figurati come ci arrivavo a 6……beh ho detto che avevo allepiturale che avevo pure pagato e volevo il direttore sanitario …..a 3 centimetri me lo hanno fatto
    ..bellissimo parto in 5 ore e nata …..

Lascia un commento