Holly Brockwell, 30 anni, finalmente potrà sterilizzarsi

sterilizzarsi

In questi giorni in cui l'utero in affitto ha acceso vivaci dibattiti, torniamo a occuparci del diritto all'essere genitori, ma sotto un punto di vista completamente diverso. Ovvero, il diritto a NON essere genitori e, cioè, a sterilizzarsi volontariamente, in età relativamente giovane per la biologia (30 anni), quando non si hanno ancora figli.

La storia di Holly Brockwell 

Parliamo, quindi, della storia di Holly Brockwell, una giornalista inglese che oggi ha 30 anni e che da 4 sta lottando con tutte le sue forze per riuscire a essere inserita nella lista d'attesa per essere sterilizzata. Nei giorni scorsi, è arrivata la notizia che entro fine anno potrà sottoporsi all'intervento di sterilizzazione, dopo che per 4 anni è stata oggetto di critiche da parte della Rete e ha ricevuto pareri negativi da parte dei medici che l'hanno seguita.

La scelta di Holly è molto semplice: lei non vuole nella maniera più assoluta avere dei figli in quanto non trova per niente entusiasmante l'idea di mettere al mondo altri esseri viventi.

Diritto a sterilizzarsi e diritto a non diventare genitore

In questi anni, molte persone non solo hanno espresso il dissenso con la sua opinione, ma hanno anche insultato la donna che, con fermezza, ha sempre portato avanti la sua lotta per vedersi riconoscere il diritto a non essere madre, nella maniera più radicale possibile. Dopo 5 richieste, la sua domanda è stata infine accolta e Holly potrà avere la certezza di non avere mai figli.

La decisione drastica e irrevocabile di Holly ha naturalmente diviso le coscienze, spingendo chi a ritenere che fosse troppo giovane per una scelta così importante e chi, invece, che esisterebbero comunque altre soluzioni (come l'uso di contraccettivi) che porterebbe ai medesimi risultati.

Holly dice di aver preso la sua decisione, valutando attentamente i pro e i contro; di tutta questa faccenda, tuttavia, una cosa non ha mai trovato giusto: il farla sentire in colpa da parte della società.

91 comments

  1. Alessandra Di Lib 31 marzo, 2016 at 12:05 Rispondi

    Certe notizie lasciano senza parole.. perché se da un lato libero arbitrio deve significare libertà assoluta, dall’ altro la disumana convinzione di non poter un giorno cambiare opinione, a mio parere, riduce quella stessa libertà.. libertà é essere dire pensare parlare ma anche e soprattutto divenire.. libertà é trasformazione.. una trasformazione alla quale si rinuncia da principio.

  2. Patrycja Alessandro Del Fino 31 marzo, 2016 at 12:31 Rispondi

    Io invece dopo due figli ci penso seriamente solo che in Italia non è facile a trovare la struttura dove eseguirla….credo che invece intossicarsi per anni con gli ormoni è meglio sterilizzarsi. Per 10 anni ho preso la pillola e il mio corpo alla fine l`ha rifiutato, dopo il secondo bimbo non rispondo bene alla minipillola e sto sempre con l’ansia perché in allattamento non ho molta scelta, la spirale non fa per me, il preservativo peggiora già quelle poche sensazioni che mi rimangono….
    Una domanda: ma perché non si modifica la legge riguardo alla sterilizzazione ma si pensa tanto alla pillola abortiva o del giorno dopo?!

    • Elisabetta Benvenuti 31 marzo, 2016 at 19:49 Rispondi

      Ma da come la scritto non pare proprio …. E ognuno col proprio corpo fa ciò che gli pare, o deve decidere qualcun altro ??perché chiariamoci subito : i figli sono una scelta di quelle che ti sconvolgono l’esistenza e se si decide di averli bisogna farlo coscienti di ciò . Non sono accessori che vanno di moda ….non tutte hanno l’istinto materno e non vi è niente di più triste di un bimbo trascurato , a cui non si presta la giusta dedizione e amore incondizionato. Tutti i bambini hanno il sacrosanto diritto ad avere una mamma con la emme maiuscola ma non tutte le donne sono fatte per esserlo e lei in piena coscienza ha deciso di non trovarsi nella condizione di creare due infelici.

  3. Sara Gallea 31 marzo, 2016 at 14:46 Rispondi

    Io penso che sia sbagliato non dare la possibilità alle mamme che hanno già magari 2/3/4… Bimbi di potersi sterilizzare. Ma sono completamente contraria a dare l’approvazione alla sterilizzazione a donne che non hanno ancora figli e a maggior ragione cosi giovani. Ho paura che per la ragazza in questione sia solo voglia di notorietà e attenzione. Spero per lei che non se ne penta più avanti.
    Io fin da bambina sono però sempre stata convinta che lo scopo dell’essere umano e anche quello di tutti gli altri esseri viventi: la procreazione, la continuazione della specie.
    E anche vero però che chi non ama i bambini non dovrebbe averne o comunque non dovrebbe ricorrere al mezzo più orrendo: l’aborto.

  4. Eva Totis 31 marzo, 2016 at 15:12 Rispondi

    Io penso che e per essere approvata una procedura definitiva debba essere prima attentamente vagliata da medici e specialisti, evidentemente questa giovane donna e’ riuscita a convincere i medici che la sua decisione fosse quella ideale x lei..ma poi noi che ne sappiamo?! Certo ci saranno innumerevoli motivi che spingono una donna a non avere figli, non mi sembra x niente corretto giudicare le scelte altrui senza cognizione di causa.

  5. Katia Botta 31 marzo, 2016 at 17:41 Rispondi

    Essere mamme è un diritto si. .. ma comporta molti doveri e non è una scelta da fare a cuor leggero. Fa bene a farlo, se è realmente convinta di non volerne o di non poterli crescere in modo adeguato… immagino sia assolutamente consapevole che è una scelta da cui non si torna indietro, quindi perché no?

  6. Lowy Dima 31 marzo, 2016 at 22:57 Rispondi

    Un passo dal quale nn tornerà mai più indietro..e’giovane ora la pensa cosi e un domani??chi lo sa ..Nn ami i bimbi oppure li ami (perke dai cm fai a nn amarli) ma nn te la senti cm hanno già detto ci sono tanti contraccettivi..questa scelta e’ davvero forte per una cosi giovane..perke’ ricorrere a questo..poi vita sua scelte sue!

  7. Francesca Monaco 1 aprile, 2016 at 08:42 Rispondi

    Essere mamma è una scelta.non solo un diritto.ed è giusto scegliere quello che si ritiene opportuno piuttosto che vedere bambini nei cassonetti preferisco una donna onesta con sé stessa e col mondo intero.

  8. Nadia Marcheschi 1 aprile, 2016 at 10:32 Rispondi

    Ognuno della vita fa quello che li pare ma per me sta sbagliando.io conosci alcune donne che non vogliano bambini sono scelte di vita ma per questo non di sono fatte sterilizzare per me è imbecille

Lascia un commento