Metodo Montessori: giochi per lo sviluppo del linguaggio del bambino

Lo sviluppo del linguaggio è un processo molto lungo e complesso, che comincia fin dai primi mesi di vita con l'articolazione dei primi suoni. Le mamme lo sanno e lo imparano ben presto: si tratta di un procedimento importantissimo, dato che tramite il linguaggio il bambino impara ad esprimersi e a trasportare il proprio mondo interiore all'esterno, permettendogli di comunicare con gli altri.

Il bambino "assorbe" il linguaggio, lo impara in maniera inconscia; tuttavia, anche se buona parte di questo processo avviene autonomamente, gli stimoli esterni e l'aiuto della mamma sono basilari per arricchire il suo lessico. Molto interessanti, in merito, sono le attività montessoriane: sono molti i giochi montessoriani con cui le mamme possono cimentarsi, per insegnare a sviluppare il linguaggio divertendosi.

Il gioco del silenzio

Può sembrare paradossale, ma questa è un'attività utilissima! Facendo il gioco del silenzio, si impara ad ascoltare i suoni del mondo che ci circonda: trascorsi almeno una trentina di secondi, potrete cominciare a fargli domande sui rumori che sente e dargli un nome e una provenienza. Per esempio un cane che abbaia o il campanello di una bici di passaggio.

Il gioco dei suoni

Con questo gioco, si pone attenzione sulla fonetica, molto utile per quando imparerà a leggere: potete giocare per esempio mostrandogli degli oggetti i cui nomi iniziano con suoni diversi. Prima li nominerete, poi potrete chiedere al bambino di individuare l'oggetto il cui nome inizia con un determinato suono.

Dare il nome giusto a ogni cosa

Per arricchire il lessico del vostro piccolo, evitate di dare informazioni generali quando vi chiede che cosa sia un certo oggetto: usate sempre il nome preciso. Ad esempio chiamate un pompelmo "pompelmo", non ditegli semplicemente che è un frutto. Certo pensate di rendergli le cose semplici, ma in realtà non lo aiutate in questo modo.

Una favola al giorno

Leggere al bambino è un ottimo espediente per aiutarlo ad arricchire il linguaggio, intrattenendolo. Anche la scelta del libro è da fare con accuratezza: preferite storie che si riferiscono a fatti reali, dato che è proprio il mondo reale che sta scoprendo ora! Inoltre, evitate libri con troppi colori e troppe illustrazioni, poiché finirebbero col distrarre la sua attenzione dall'obiettivo principale: il linguaggio.

Giocare con le miniature

Mettete davanti al vostro bimbo dei piccoli oggetti e chiedetegli di dargli un nome: una sedia, un leone, una papera, una pera. il bimbo sarà ammaliato dalle miniature degli oggetti reali e dargli un nome diventerà un gioco bellissimo per lui.

Le Flashcard

Le flashcards o carte della nomenclatura sono utilissime per lo sviluppo del linguaggio: ritraggono l'immagine di oggetti, persone, animali. Pronunciate il nome e fateglielo ripetere. Poi potete chiedere di individuare una certa carta, o mostrarne una e chiedergli di cosa si tratti, per vedere se ha appreso la parola nuova.

3 comments

Lascia un commento