Mollusco contagioso nei bambini: cos'è e come si cura

Mollusco contagioso bambini

Il mollusco contagioso è una patologia a carico della pelle caratterizzata da piccole lesioni papulose; essa è di origine virale e colpisce spesso i bambini in età prescolare. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Il mollusco contagioso è una malattia della pelle causata da un virus della famiglia Poxvirus, il molluscum contagiosum virus, noto con l'acronimo "MCV".

Questa infezione, lo ricordiamo, colpisce soggetti in età pediatrica, con un picco nella fascia compresa tra 1 e 4 anni.

Principali caratteristiche del mollusco contagioso

Il mollusco contagioso è caratterizzato dalla comparsa su viso, collo e ascelle di escrescenze biancastre o rosee che risultano essere leggermente schiacciate al centro e che possono variare per numero e dimensione. Malgrado non provochino un prurito intenso, queste lesioni papulose della pelle sono piuttosto fastidiose e possono infiammarsi; va detto, d’altra parte,  che col tempo esse tendono a diffondersi in tutto il corpo, attraverso il processo di autoinoculazione.

Come avviene il contagio?

Il mollusco contagioso può essere trasmesso tramite il contatto cutaneo oppure attraverso il contatto della lesione con oggetti contaminati (come vestiti, asciugamani, lenzuola, maniglie, corrimano, ecc.). Le modalità di trasmissione favoriscono il contagio tra fratelli, tra bambini che frequentano la medesima piscina o in spiaggia.

Come si cura il mollusco contagioso

Il mollusco contagioso, generalmente, si risolve da solo, ma, talora, può anche impiegare diversi mesi (si pensi, ad esempio, al caso in cui le difese immunitarie del bambino siano piuttosto basse) per scomparire del tutto. In tal caso è possibile ricorrere a una terapia farmacologica ad hoc, la quale prevede l’utilizzo di creme o gel da applicare direttamente sulle lesioni. Si tratta di farmaci cheratolitici, antivirali oppure immunosoppressori. Qualora non si riesca a eliminare le escrescenze, è possibile ricorrere alla raschiatura, alla crioterapia o alla laserterapia.

5 comments

  1. Roneyhilla LisbethLevi 29 marzo, 2017 at 22:56 Rispondi

    Mia figlia di 1 e 2 mesi ha questi maledetti molluschi contagiosi, contratto ad agosto dell’anno scorso! Sono diventati un incubo!!!!!!!! Il pediatra me li ha fatti curare con un liquido che si chiama molluskin che gli ha solo bruciato la pelle e non ha risolto il problema!!!! Questo perché probabilmente non sono stata in grado di usare bene il prodotto, ma più di così non ho potuto fare!!
    Beh che spariscano da soli in qualche mese..beh non credo proprio, io sto ancora aspettando e invece si sono moltiplicati, ora devo prenotare una visita dermatologica, che per trovare posto ci vuole un miracolo, e privato beh è troppo piccola e quindi loro non la trattano 😡un incubo

    • Ery Kat 30 marzo, 2017 at 01:02 Rispondi

      Prova con l’aceto di mele…tutti o giorni lo tamponi con un Cotton fiok imbevuto di aceto di mele… vedrai che nel giro di due settimane secca e sparisce.

    • Roberta Carnevaletti 30 marzo, 2017 at 05:33 Rispondi

      Anche mia figlia ci soffre. Ha 2 anni quasi e da 1 anno e piu ormai che togliamo i molluschi. Noi preferiamo toglierli ci vuole un nano secondo e abbiamo trovato una pediatra dermatologa che lo fa. Certo ogni volta sono soldi… e tanti… ma cosi li togliamo e speriamo nn ricompaiano piu. Ci saremmo andate circa 4 volte e all’ultima visita ho chiesto di vedere se ce ne fossero di altri oltre a quelli gia visti da noi genitori… ma sono una rogna. Proprio fastidiosi. Dove li ha presi nn lo so, forse facendo il baby nuoto in piscina… ma é solo un ipotesi.

    • Roneyhilla LisbethLevi 30 marzo, 2017 at 07:39 Rispondi

      Qua purtroppo è difficile trovare il dermatologo che me lo faccia perché è troppo piccola 😢quindi l attesa sarà abbastanza lunghina
      Anche io preferisco che glieli tolgano! La mia lì ha presi in piscina,è lì avevo anche io, ma a me sono spariti per fortuna!

Lascia un commento