Petizione a favore dell'allattamento in pubblico: servono più firme

petizione a favore dell'allattamento in pubblico

In 50 piazze italiane lo scorso mese si sono radunate migliaia di mamme per rivendicare il diritto ad allattare sempre e ovunque i propri bambini. Di fronte ad alcuni recenti episodi discriminatori (si pensi, ad esempio, alla donna cui, all’interno di un ufficio postale, è stato impedito di attaccare al seno il proprio bambino), si è sentita la necessità di ribadire a gran voce quanto importante nutrire liberamente i propri figli sia essenziale per il loro benessere e per quello delle genitrici.

La petizione a favore dell'allattamento in pubblico

Questa pacifica mobilitazione prosegue virtualmente sul web, dove è possibile firmare una petizione in favore dell’allattamento libero sul sito change.org, per un disegno di legge che tuteli questo diritto imprescindibile di ogni mamma. Sempre online, anche le mamme vip postano orgogliose i loro selfie durante l'allattamento al seno (chiamati "brelfie"), con tanto di hashtag di supporto, per incoraggiare altre mamme all'allattamento in pubblico.

Ministro Madia: “Basta ostacoli all’allattamento”

A farsi portavoce di questa campagna di sensibilizzazione è stata la ministra e madre Marianna Madia, la quale, in un post sul proprio profilo Facebook ha scritto: “L'allattamento è un diritto fondamentale dei bambini e le mamme devono essere sostenute ogni volta che hanno la necessità di allattare”.

3 comments

Lascia un commento