Cartoncino della carta igienica: divertenti porta penne riciclati

porta penne riciclati

Quanta carta igienica riusciamo a consumare? Inutile contarla: tanta! E più è grande la famiglia e più, logicamente, se ne consuma.

Ma perché buttare tutti i supporti interni in cartoncino quando possiamo regalare loro una seconda vita?

Le idee che possono scaturire da un oggetto così semplice sono innumerevoli. La più semplice è quella di utilizzarli come attizza fiamme per le stufe a legna, barbecue o caminetti invece di imbottire il nostro fuocherello con sostanza chimiche dall'odore nauseabondo.

Se però vogliamo trascorrere le lunghe serate autunnali occupando anche i nostri bambini, armiamoci dell'occorrente e riprogrammiamo i cilindri di cartoncino per un futuro colorato e soprattutto utile.

Materiali per realizzare porta penne riciclati con la carta igienica

Ci occorrono:

  • un numero di cartoncini variabile secondo i nostri gusti, ma per rendere più carino il risultato finale almeno tre
  • un foglio piano di cartone, va bene quello che si trova nella confezione di certi giornali con allegati che si trovano in edicola, oppure il fondo di una vecchia scatola di scarpe
  • forbici
  • colla vinilica
  • uno spago
  • carta di un quotidiano
  • pennelli e colori acrilici

Come realizzare dei porta penne riciclati

Tagliamo i cilindri di cartoncino ad altezze diverse. Creiamo, col cartone della scatola di scarpe o della rivista, una base che può essere rotonda, quadrata, triangolare, come più ci piace, purché contenga tutti e tre i cilindri, che devono essere tutti vicini in modo da poterli unire in seguito (se ne facciamo di più dovrà essere più grande). Incolliamo quindi i cilindri con la colla vinilica sul supporto. Lasciamo asciugare. Con lo spago facciamo dei giri attorno a uno dei cilindri, come una spirale, avendo cura di non rovinare gli altri.

A questo punto tagliamo i fogli di giornale a pezzetti piccoli, mescoliamo due parti di colla vinilica e una di acqua e iniziamo, con molta pazienza, ad attaccare tutti i pezzetti di giornale sui nostri cilindri, cercando di unirli.

Passiamo con cura sullo spago in modo che rimanga un effetto in rilievo. Più strati faremo, più la nostra creazione sarà resistente, lasciando asciugare bene tra uno strato e l'altro.

Quando i nostri porta penne riciclati si saranno ben induriti, potremo procedere con la pittura acrilica.

Possiamo dare libero sfogo alla nostra fantasia o a quella dei nostri figli.

Una volta terminato il lavoro potremo mettere delle penne in un cilindro, matite nell'altro e pennelli in quello più alto.

Lascia un commento