Viaggi in aereo con il bambino: tutti i consigli utili

viaggio aereo bambino consigli

Viaggiare in aereo con i bambini può essere piacevole ed economico. Ecco alcuni consigli per intrattenere i bambini ed evitare che si annoino troppo durante il volo e qualche informazione per spendere meno per i biglietti e il bagaglio dei più piccoli.

Viaggiare in aereo con i bambini

Molti genitori hanno paura di intraprendere un viaggio in aereo con il proprio bambino, soprattutto se molto piccolo, perché temono che il viaggio possa stressare troppo il figlio e risultare troppo costoso per il bilancio familiare.

In realtà molte compagnie aeree offrono delle tariffe estremamente agevolate per i bambini. I bambini sotto i 2 anni viaggiano gratis o a tariffe estremamente ridotte sulla maggior parte delle compagnie aeree, a patto che stiano in braccio ad un genitore e non occupino un posto a sedere. In questo caso viene fornita una speciale cintura di sicurezza che protegge sia il genitore che il piccolo durante la partenza e l'atterraggio. Il trasporto del passeggino in aereo è quasi sempre gratuito e, per alcune compagnie, anche la borsa fasciatoio. Anche per i bambini più grandi sono spesso previste tariffe vantaggiose.

Come rendere piacevole il viaggio in aereo ai bambini

Molte compagnie aeree sono perfettamente attrezzate per rendere il più confortevole e divertente possibile il viaggio ai più piccoli, soprattutto se si tratta di una trasferta intercontinentale o comunque molto lunga. Gli steward e le assistenti di volo mettono spesso a disposizione album da colorare e pennarelli ai piccoli viaggiatori e sono pronti a dare consigli ai genitori per rendere meno noioso il viaggio dei bambini.

I bambini amano i cartoni animati ed è possibile caricare sul proprio tablet o smartphone dei video per bambini prima della partenza. Questo è consigliato soprattutto per i viaggi lunghi con compagnie straniere, dove probabilmente non verranno offerti film in lingua italiana.

Un consiglio prezioso rimane quello di far portare a bordo al bambino il suo peluche o giocattolo preferito, in modo che non si annoi e abbia un compagno per la nanna. Il personale di volo si offre sempre anche di richiamare e tenere a bada i bambini più vivaci, che in genere tendono ad ascoltare di più una figura autoritaria, per di più in divisa, che un genitore.

Come evitare al bambino il mal d'orecchie in aereo

Uno dei principali inconvenienti dei voli aerei è il mal d'orecchie dovuto alla pressurizzazione, che può essere molto fastidioso per un bambino piccolo. Per evitare questo problema è bene far sbadigliare il bambino quando sente le orecchie tappate, oppure chiedergli di soffiare l'aria dal naso tenendolo tappato.

Per alleviare il dolore alle orecchie spesso è sufficiente un fazzoletto imbevuto di acqua tiepida, che si può richiedere in qualsiasi momento del viaggio ad un'assistente di volo. In genere hostess e steward si dimostrano molto disponibili, soprattutto quando a bordo ci sono dei bambini piccoli.

2 comments

Lascia un commento