Cosa fare se tuo figlio è allergico al Natale

allergia natale bambino

Il Natale è la festa per eccellenza, il periodo dell’anno così tanto atteso proprio dai nostri bambini, che consente di riunire tutta la famiglia compresi i parenti più lontani. Purtroppo non sempre è anche sinonimo di salute e di benessere, specialmente se tuo figlio è allergico al Natale, o meglio a tutte quelle possibili fonti di allergie come l’albero e gli elementi tipici delle festività natalizie.

Le allergie natalizie dei bambini

I bambini soggetti alle reazioni allergiche, quando il loro organismo reagisce alle sostanze estranee con una ipersensibilizzazione dell’apparato immunitario, devono essere protetti dai possibili rischi del periodo natalizio, ovvero da tutte quelle potenziali fonti di attacchi allergici.

Purtroppo il pericolo può arrivare proprio dagli oggetti più comuni e caratteristici del Natale, ma ciò non vuole dire che bisogna rinunciare all'albero o alla frutta secca, ma agire con prudenza e cognizione di causa.

Le principali cause che scatenano gli attacchi allergici a Natale

Se il tuo bambino è un soggetto allergico, allora dovrai prestare particolare attenzione ad alcuni oggetti natalizi. Innanzitutto l’albero di Natale vero, della famiglia delle Pinaceae, è una potenziale fonte di pollini e muffe. In situazioni normali sono del tutto innocue, ma nei bambini ipersensibili possono scatenare attacchi allergici, anche piuttosto violenti. Lo stesso vale per l’albero di Natale finto, quello sintetico, riposto per 12 mesi e poi rispolverato con il suo carico di acari.

Anche gli addobbi natalizi possono rappresentare un pericolo: rimanendo tutto l’anno in cantina attirando polvere e muffe, poi vengono collocati in tutte le stanze della nostra casa e agitati con allegria, spargendo nell'aria le sostanze a cui il bimbo è allergico.

Tra le altre possibili cause dei fenomeni allergici durante il periodo di Natale non dimentichiamo poi alimenti come il pesce, i crostacei, la frutta secca oppure semplicemente la quantità spesso esagerata di dolci e caramelle ingerite.

Come gestire le allergie dei bambini durante il Natale

Non esiste una soluzione univoca alle allergie del tuo bambino durante il Natale: quello che puoi fare è adottare una serie di pratiche e comportamenti, che possono limitare fortemente la loro esposizione agli agenti allergici scatenanti, assicurando delle vacanze natalizie sane e al riparo da irritazioni, nasi rossi e occhi arrossati.

Un esempio? Lavare il tronco dell’albero di Natale prima di metterlo in soggiorno e non tenerlo in casa per più di due settimane, ricordandosi di areare quotidianamente la stanza. Anche l’albero di Natale sintetico e gli addobbi natalizi prima di essere utilizzati dovrebbero essere esposti all’aria, puliti e accuratamente lavati.

Per quanto riguarda i cibi allergeni assicuratevi della loro provenienza, in particolare se sono stati seguiti i giusti procedimenti di conservazione e ricordatevi che il Natale non vuol dire soltanto mangiare esageratamente, ma stare insieme. Infine bisogna cercare di far stare lontani i bambini ipersensibili dagli oggetti più a rischio, facendo loro capire che anche guardare ha il suo fascino.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.