SOS mamma! Quando il bambino morde

bambino-morde

I bambini soprattutto quelli più piccoli, utilizzano la bocca per conoscere il mondo con il quale stano entrando in contatto. Il bambino assaggia, succhia, lecca e morde. Questo potrebbe andare bene fino a quando a essere morso non è il seno della mamma o, quando sono più grandicelli, le dita del papà o i compagnetti della scuola d'infanzia. Ma come ci si comporta per dire basta a questa "abitudine-attitudine"?

Ovviamente il morso ha una valenza differente a seconda dell'età e come tale va trattato e scoraggiato.

Nel bambino 0-2 anni

Se il neonato morde la mamma

Se si tratta di un bimbo con meno di due anni, che magari morde il seno della mamma mentre poppa, il seno va subito levato, si deve dire un "no" secco al bambino e fare così ogni qualvolta morda.

Quando il bambino morde i suoi amichetti e familiari

Se morde mentre gioca, invece, forniamo al bambino dei giochini appunto da mordere, potrebbe essere una necessità dovuta all'eruzione dei primi dentini, oltre che a un desiderio di esplorazione. Se morde noi o altri familiari diciamo semplicemente no! E diamo un oggetto sostitutivo. 

Dopo i 2 anni

Se invece accade che il bambino morda dopo i due anni, potrebbe esserci una difficoltà nel comunicare un sentimento di rabbia e frustrazione. Può accadere che all'asilo abbia un alterco con un compagno e dunque lo morda.

In questo caso bisognerà armarsi di buona pazienza e parlare col bambino spiegandogli che non è un comportamento accettabile, che ai suoi amichetti non piace e non piace a nessuno e che anche la mamma e il papà comunicano verbalmente non certo con i morsi.

Attorno ai 3-4 anni

Infine, sempre nel caso di bambini più grandicelli, soprattutto attorno ai 3-4 anni e se si ha un cane o un gatto in casa, può capitare di mordere per emulazione. In questo caso non dovete stare al gioco, spiegategli che non è un cagnolino né un gattino, che mordere non è divertente e che a nessuno piace il suo comportamento.

Mai ridere quando il bambino vi morde o morde qualcun altro perché lo prenderebbe come un rafforzativo di tale comportamento. Ci vuole invece massima coerenza e fermezza, ma senza punizioni né sculacciate. La violenza verbale e fisica non sarebbe certo un deterrente credibile per un'azione violenta.

Please follow and like us:
error

13 comments

  1. Rafaella Atzeri 21 Giugno, 2016 at 23:47 Rispondi

    mia.figlia ha un anno e sta iniziando adesso a mordermi faccia,gambe,braccia…il seno per fortuna no!!l’ha fatto per un periodo ma credo stesse provando i dentini!!
    al.papà invece non lo morde

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.