Un anno di ANDeA per far conoscere la dermatite atopica

un-anno-di-andea-per-far-conoscere-la-dermatite-atopica

L’Associazione Nazionale Dermatite Atopica ha festeggiato da poco un anno di attività, dedicata all’informazione e al sostegno per chi è affetto da questa patologia ancora poco conosciuta.

La dermatite atopica, una patologia in aumento

In Italia la dermatite atopica riguarda circa 35.000 malati, tra adulti e bambini e negli ultimi 30 anni la sua incidenza è aumenta significativamente in tutto il mondo occidentale.

Questa malattia si presenta con lesioni cutanee, principalmente concentrate su collo, viso, parti interne degli arti, mani, piedi e cuoio capelluto. Non si manifesta sempre allo stesso modo ma varia in base all’età, diverse sono le aree interessate nei neonati rispetto ai bambini e agli adulti, e può comparire in ogni fascia d’età.

Tra i sintomi della dermatite atopica, il prurito è quello che crea maggior disagio, sia a livello fisico che sociale. Infatti questa patologia, non ha riscontri solo sulla salute di chi ne ha affetto ma ha anche una forte influenza sulla qualità della vita.

Stress e disturbi del sonno sono solo alcuni degli effetti della manifestazione della malattia, andando a compromettere l’attività lavorativa e scolastica e condizionare la vita di tutti i giorni. Le persone colpite da dermatite atopica arrivano a privarsi anche dei momenti di svago quali piscina o palestra, o addirittura rinunciare ad una cena tra amici, sia per la possibilità che alcuni alimenti possano acutizzare la malattia, sia per il disagio provocato dalla malattia stessa.

La missione di ANDeA

Ad aprile del 2017 è nata ANDeA, un’associazione composta da volontari con lo scopo di dare supporto a chi è colpito dalla dermatite atopica e ai loro familiari. ANDeA, affiliata a FederASMA & Allergie Onlus, si occupa di raggiungere tutti i pazienti, informarli e sostenerli attraverso percorsi di formazione per affrontare la malattia in tutte le fasi, sensibilizzare l’opinione pubblica sul difficile percorso di ogni malato e rappresentare i pazienti nei confronti delle istituzioni, per favorire lo sviluppo della ricerca e di nuove terapie.

Sul sito ANDeA è possibile trovare molte informazioni riguardo alla dermatite atopica, sull’associazione e le sue iniziative. Molte le testimonianze dei pazienti riportate per sostenere chi deve affrontare gli stessi disagi e una sezione dedicata all’esperto risponde, dove un team di esperti risponde alle domande che è possibile inviare tramite pagina di contatto.

Da febbraio di quest’anno è stata aperta anche la pagina Facebook di ANDeA (@AssociazioneANDeA), per permettere un contatto ancora più diretto con i pazienti e dare loro un aiuto o un consiglio quasi in tempo reale. La pagina in pochi mesi ha raggiunto più di 6000 like e tante sono state le domande rivolte dagli utenti sull’iter della malattia, i rimedi, i farmaci e le fake news che anche in questo campo dilagano.

I dubbi e gli interrogativi che vengono posti in rete fa capire quanto il lavoro di ANDeA è necessario per l’informazione e il supporto ai pazienti affetti da dermatite atopica e che allo stesso tempo possa portare a una maggior consapevolezza del pubblico.

Post in collaborazione con ANDeA

 

Lascia un commento