Aria condizionata e bambini: guida per un utilizzo corretto

aria condizionata e bambini

Con l'arrivo dell'estate e delle alte temperature, la scelta più comune per avere un po' di fresco in casa e in auto è azionare  un impianto di climatizzazione. Se in casa ci sono bambini e neonati è bene adottare delle regole, che permettono di far vivere il bimbo in un ambiente sano senza possibili pericoli.

Aria condizionata e bambini: perché fare attenzione

Il problema principale del caldo estivo è resistere alle alte temperature, che sono un problema per gli adulti ma lo sono ancora di più per i neonati. I bambini piccoli hanno necessità di stare in ambienti freschi, non devo sudare troppo e devono vivere sereni sia all’aperto sia tra le mura domestiche. Per questo, anche i pediatri non sono contrari all’utilizzo del condizionatore anche se spiegano che bisogna utilizzarlo in maniera corretta.

Anche i bambini con problemi di asma possono convivere con i climatizzatori. Addirittura, l’aria condizionata potrebbe far bene per i riposi del bambino. Se è vero, però, che non è sconsigliata, è anche vero che gli stessi medici spiegano che i climatizzatori vanno utilizzati seguendo delle regole precise.

Consigli per l’uso corretto dei climatizzatori

La prima cosa importante da sapere è che l’aria condizionata non deve essere sparata sul viso del bambino. Il bocchettone dell’aria deve essere posizionato verso l’alto, in modo tale che non arrivi direttamente in faccia. Se poi la ventola si accende anche di notte, deve essere regolata al minimo.

Altro aspetto importante è la regolazione della temperatura. Ok al fresco in casa, ma non si deve esagerare. Le temperature polari possono essere dannose. Utilizzare i climatizzatori in maniera intelligente significa anche fare la giusta manutenzione e pulirli regolarmente, in presenza di bambini anche ogni due settimane. Bisogna azionare, inoltre, la modalità deumificazione, in modo tale che l’umidità presente nella stanza venga eliminata dall’impianto.

Insomma, aria condizionata e bambini possono convivere insieme ma i genitori devono stare attenti a seguire queste semplici regole di comportamento.

Lascia un commento