Lussazioni pediatriche: vietato strattonare il bambino!

lussazioni pediatriche

Chi ha un neonato sa perfettamente che va maneggiato con molta cura: bisogna sorreggere la testolina, fare attenzione quando lo si adagia nella culla e avvolgerlo tra le braccia con estrema delicatezza. Quando il bambino diventa un po’ più grande, invece, tutte queste attenzioni vengono meno: il piccolo è più autonomo e sembra quasi che l'unico modo di farsi male sia a causa di spigoli e angoli vivi. Eppure, molti bambini si fanno male a causa degli adulti che li tengono per mano e, sebbene involontariamente, li strattonano, causando loro quelle che vengono chiamate lussazioni pediatriche.

Lussazioni pediatriche: come avvengono

Purtroppo sono tanti i bambini che incorrono in una di quelle che vengono definite lussazioni pediatriche, ovvero quelle lussazioni delle articolazioni tipiche dell'età pediatrica. Questo accade perché le ossa dei piccoli sono più delicate, o meglio, le articolazioni. Tra queste una delle più frequenti è quella della testa del radio, lussazione molto comune e che può essere indotta quando teniamo il bambino per mano ed esercitiamo pressione, magari per trattenerlo o per indicargli la direzione corretta. 

In tutti questi casi, purtroppo, anche se non ce ne rendiamo conto, stiamo mettendo a rischio la sua delicata articolazione e, qualche volta, accade che la testa del radio fuoriesca dalla sua sede. Il bambino avverte dolore, ma in realtà non si tratta di niente di così grave, l'importante è non cercare mai di rimettere da soli a posto l'osso. La cosa da fare, non la migliore, l'unica, è quella di andare da un medico, a un pronto soccorso o da una guardia medica, che con una semplice manovra rimetteranno in sede l'osso fuoriuscito. Come detto è una manovra semplice, ma bisogna saperla eseguire nel modo corretto. 

Come si può evitare di fare male al bambino

La regola fondamentale è quella di non strattonare mai il bambino, ma delle volte è difficile quando lo si tiene per mano e magari lui tira per attraversare avventatamente. Alternative potrebbero essere quelle di portare il bambino nel passeggino o meglio ancora in fascia, con un buon supporto, come per esempio un mei tai, con cui si può portare il bambino anche fino ai 3-4 anni. 

26 comments

  1. Aurora Garofalo 25 settembre, 2017 at 15:16 Rispondi

    Quando mia figlia ha iniziato a camminare avevo mia suocera che spesso per farle salire o scendere le scale la sollevava dalle manine! Quanto mi arrabbiavo quando succedeva, avevo una gran paura!! Grazie a Dio non è mai successo niente…

Lascia un commento