Mal di testa cronico del bambino: da cosa è causato?

mal di testa cronico bambino cause

Il mal di testa cronico nel bambino è un fenomeno molto più comune di quanto non si pensi. Lo sostiene anche la Dottoressa Cassie Meffert, specialista in cefalee presso una rinomata Clinica Neurologica Pediatrica britannica. Pare che esistano diverse cause, spesso concatenate, che promuovono l'insorgere di mal di testa ricorrenti e, a volte, invalidanti, nei bambini e nei ragazzini in età scolare. Se un bambino si lamenta spesso di avere mal di testa, è importante cercare di capirne le cause e, contestualmente, informare il pediatra, che potrà decidere di intraprendere una determinata terapia. La cura del mal di testa cronico pediatrico può spaziare da un semplice integratore vitaminico a veri e propri farmaci specifici per i bambini.

Le cause del mal di testa cronico nel bambino

I bimbi possono soffrire di mal di testa ricorrenti, esattamente come succede agli adulti, per motivi di stress, stanchezza psico-fisica o stati ansiosi. Non è raro che gli attacchi di cefalea insorgano, nei bambini, in concomitanza con cambiamenti importanti della loro vita: ad esempio il passaggio da scuola materna a scuola elementare, dei problemi in famiglia, una separazione, un lutto.

In altri casi può influire l'abitudine, non sempre corretta, dei genitori a riempire le loro giornate. Alcuni bimbi amano impegnarsi in tante attività extrascolastiche, mentre per altri potrebbe risultare troppo stancante. L'ideale sarebbe far scegliere al bambino solo una o due attività di sport o musica da praticare al di fuori dall'orario scolastico, in modo da impegnargli solo qualche ora la settimana e concedergli dei tempi di riposo, da dedicare al gioco, alle distrazioni o alla vita all'aria aperta.

Lo stile di vita e il mal di testa cronico nel bambino

Il mal di testa cronico in età pediatrica può essere causato anche da alcune abitudini di vita quotidiana poco sane. Il primo elemento da considerare è la qualità del sonno. Un bambino, così come i ragazzi adolescenti, dovrebbe dormire almeno 9 ore per notte. È necessario insegnare ai piccoli ad addormentarsi al buio, in una stanza con una temperatura confortevole, senza cellulare, tablet, pc o televisione accesi. Questo perché la melatonina, l'ormone rilassante che favorisce un buon sonno, si attiva con l'oscurità. Se il bambino si addormenta con uno schermo acceso, la luce proveniente inibisce la giusta produzione di questo ormone e non gli concede un sonno sano e riposante.

Inoltre, per prevenire gli attacchi di mal di testa, è necessario che i bambini conducano uno stile di vita quanto più sano possibile: un'alimentazione equilibrata che li aiuti ad avere e mantenere un peso corporeo entro i limiti, un buon livello di idratazione, l'abitudine a praticare un po' di esercizio fisico ogni giorno, anche solo una passeggiata all'aria aperta. Infatti, il sovrappeso, la disidratazione e la sedentarietà contribuiscono a scatenare gli attacchi di cefalea.

Lascia un commento