Mamma, ricordati che sei un essere umano, prima di tutto

mamma essere umano

Sì, sei mamma, ma prima di essere mamma sei un essere umano.

Esistevi anche prima di fare figli, anche prima di aver partorito, di aver allattato, di aver passato notti in bianco e preparato pappine.

Non dimenticarlo: intorno a te c'è vita e quella vita è degna di essere vissuta.

Non sei obbligata a immolarti, nemmeno se qualcuno te lo chiede. Sei madre, sì, ma non significa annullarsi.

Non significa dimenticare le amiche, perché le amiche sono il bene più prezioso. Continua a chiamarle, a uscire con loro, anche se non hanno figli, ti farà bene staccare. Non sentirti in colpa se lasci tuo figlio: non è più nella tua pancia, è fuori, in un mondo tutto da scoprire e fatto di papà, zii, nonni e sì, anche babysitter. E le amiche sono ottime zie, se solo ricordi loro che sei qualcosa OLTRE la mamma di tuo figlio.

Non dimenticarti della tua bellezza: meriti ancora di amarti, di sentirti bene, anche se hai dei chili in più, anche se non ti riconosci, forse sei una te diversa ma coccolati, amati, metti il rossetto o un paio di tacchi, anche per uscire col passeggino: ti sentirai meglio.

Non pensare di non avere il tempo per una doccia, per un libro, per tuo marito. Il tempo devi pretenderlo, devi volerlo, devi crearlo, perché la vita è adesso, e anche se tuo figlio è piccolo soltanto ora non gli farai del male prendendoti qualche ora per te, avrà solo una mamma più serena.

Non dimenticarti dei tuoi hobby: continua ad appassionarti, anche se pensi che guardare tuo figlio che ride sia la cosa più bella del mondo un giorno lui riderà a qualcun altro, a scuola, agli amici, e tu ti sentirai persa. Non perderti: ritrovati. Ritrova una nuova te, più completa, più responsabile, più donna, ma non solo mamma.

Ricorda che sei anche una compagna: non fare l'errore di preferire tuo figlio al tuo uomo, amatelo insieme e concedi loro del tempo, perché sappiamo stare l'uno con l'altro, e poi concediti del tempo di coppia perché la coppia non finisce coi figli, la passione va coltivata, l'amore va nutrito, non accantonato. Perché poi altrimenti rischia di sparire.

Sì, sei mamma adesso, ma resti donna: una donna meravigliosa che merita di esprimersi in tutto il suo potenziale.

Oggi e sempre.

55 comments

  1. Elisabetta Bartoccini 25 luglio, 2017 at 15:52 Rispondi

    Avere la lucidità di capire che un bimbo piccolo va seguito non significa annullarsi significa occuparsi di qualcosa che si è voluto per il tempo giusto che è necessario. Non capisco perché se uno lavora 18 ore al giorno non si annulla mentre se segue un figlio si. Che mentalità assurda

  2. July Bi 25 luglio, 2017 at 16:19 Rispondi

    .. ho una bimba di 2 anni, un marito che lavora su turni, zero nonni, zero zii e zero babysitter..
    Tempo per me?! Ovviamente zero! E non certo perché non lo desidero..
    Chi riesce a truccarsi, andare in palestra, fare aperitivo con le amiche, andare per negozi ecc.. e’ perché parcheggia il pargolo da qualche parte.. o perché un po’ ce la racconta..🤔

    • Valeria Ortu 25 luglio, 2017 at 16:51 Rispondi

      Io ne ho uno solo e appoggio dai nonni e marito, ma lavoro, e niente colf, e ugualmente tempo per me zero… Non so immaginare come faccia chi ne ha più di uno e comunque va a farsi capelli, unghie, va in palestra etc! Hanno 36 ore nel giorno?! Mah!

    • Veronica Rigotto 25 luglio, 2017 at 17:03 Rispondi

      ????? A si allora secondo il tuo punto di vista a mio parere limitato….io.dovrei parcheggiarlo ogni due per tre….😂😂😂😂…non vado in palestra…ma il resto lo faccio e il pargolo me lo porto dietro non lo.parcheggio da nessuno…😉😉 anche se ne avessi la possibilità…ma poi fammi capire anche se ogni tanto li si lascia dai nonni??? Dov’è il problema???

    • Valeria Ortu 25 luglio, 2017 at 17:20 Rispondi

      Veronica te lo porti dietro dalla parrucchiera o dall’estetista? In mezzo alle lacche e alle esalazioni delle tinte? Benon. Io preferisco farmi la tinta a casa mentre lui dorme… Anche perché comunque non starebbe fermo un attimo :D

    • Veronica Rigotto 25 luglio, 2017 at 17:25 Rispondi

      L’ho portato pure a fargli tagliare i capelli aveva 7 mesi perché iniziava a fare un caldo vergognoso a milano e sudava come un maiale povero…non ha fatto una piega anzi rideva per il colore dei capelli della parrucchiera 😂…non è morto per le esalazioni tossiche manco fossimo a Chernobyl 😂😂😂😂 a Milano è più probabile che gli venga qualcosa se lo porto al parco a respirare lo smog che dal parrucchiere 😉

    • Valeria Ortu 25 luglio, 2017 at 17:32 Rispondi

      Che discorsi un conto è portarlo a tagliare i capelli, un conto è portarselo dietro come fosse un trolley (non sto dicendo che è il tuo caso, sia chiaro) perché “tanto è buono”. Vedo bambini piccolissimi in pizzeria fino a tardi, il fatto che ci stiano non vuol dire che sia la cosa giusta per loro…!

    • Veronica Rigotto 25 luglio, 2017 at 19:33 Rispondi

      No certo.è ovvio che ci devono essere dei limiti ma da entrambi le parti…senza sfociare nell’eccesso! 😉 Elisabetta Bartoccini certo che è un privilegio ma c’è un limite su come prendere la situazione come sto dicendo…non è che se una va dal parrucchiere o dall’estetista o a fare un aperitivo allora è una madre di M…ne il contrario un conto è vivere la.cosa serenamente un conto è annullarsi dimenticando di Essere Donne di essere mogli di avere una vita sociale…stessa.cosa per il lato opposto un conto è prendersi degli spazi per sé un conto è andare in discoteca tutte le.sere dimenticando di avere una famiglia

    • Luigi Elena Adele 25 luglio, 2017 at 22:25 Rispondi

      O magari alcune se lo portano dietro. 😊.
      Comunque io come te, zero aiuti ma un marito d’oro e ci aiutiamo a vicenda, a parte l’allattamento noi siamo alla pari. Ogni tanto un caffè con le amiche ce lo concediamo( io e adele ❤). Lei è sempre con me, ovunque e comunque. E sono supercontenta.

    • Erika Ery 26 luglio, 2017 at 08:33 Rispondi

      Beata chi va dall estetista o dal parrucchiere col bambino 😂 io non posso non è possibile e ho scelto che venga l estetista in casa. Mi aggrego alle ragazze che dicono di esser sole e a non riuscire a far nulla 😂 presente !

  3. Daniela Daia 25 luglio, 2017 at 16:40 Rispondi

    Spesso ci dimentichiamo 😔 che siamo anche donne ed esseri umani prima di tutto ♥️Siamo capaci a farci sensi di colpa e non ci sentiamo mai all’altezza ☺️😆😬abbastanza!!! MA comunque siamo MERAVIGLIOSe💕

  4. Lucilla Polosa 25 luglio, 2017 at 22:38 Rispondi

    Bello ma difficile….è difficile proprio perché si è un essere umano. Io penso che nella vita non si può avere tutto contemporaneamente: c’è un tempo per ogni cosa, un tempo per i libri e uno per i parchi giochi, c’è un tempo per i tacchi e uno per le scarpe da ginnastica. 😊 la cosa più importante è vivere consapevolmente L’ attimo. Non dimenticarsi significa anche accettare i propri limiti: mamme, donne, sportive e donne in carriera contemporaneamente è pretendere un po’ troppo. Godersi L ‘ attimo in cui si è mamme di bambini piccoli, godermelo a pieno, senza pretendere trpppo da se stessi può arricchirci tantissimo come donne e come esseri umani. Anche questo momento non sarà per sempre…

  5. Virna D'arrigo 25 luglio, 2017 at 23:44 Rispondi

    Ho desiderato tanto un figlio e oggi ho una splendida bambina di 13 mesi che amo più della mia stessa vita. Non ho mai avuto nessuno ad aiutarmi,ho sempre gestito sola la bambina e da quando ho ripreso a lavorare al mattino la tiene il mio compagno,quindi niente nonni o tate. Secondo me è questione di fortuna,nel senso che io ho una bimba bravissima. Proprio perché non ho mai avuto un appoggio l’ho sempre portata con me ovunque,estetista parrucchiera commissione e anche aperitivi con amiche. Ho messo sempre lei al di sopra di tutto e tutti e tuttora lei è la mia priorità ma non ho mai trascurato me stessa. Io mi sono sempre truccata sistemata e ho sempre fatto la doccia senza panico. Ho sempre gestito il tempo in base a lei quindi spesso la doccia la sera tipo a quest ora,lei dorme il mio compagno torna sempre tardi ed io mi rilasso. Non sono una super mamma solo una mamma che per necessità ha saputo adattarsi. Poi ripeto la mia bimba è bravissima ma non è questione di mamma brava e mamma no solo che come tutte le cose l’essere umano si adatta alle circostanze,ho scelto di avere un figlio e quando l’ho avuto sapevo che tutto sarebbe cambiato ma ero così pronta e questo cambiamento che non mi è pesato nulla. Ogni tanto il mio compagno mi rimprovera del fatto che io non lascerei mai nostra figlia a mia mamma per una serata nostra e forse bisognerebbe farlo ma non ci riesco. Penso che se dovessi lasciarla qualche ora sarebbe solo per puro bisogno. Comunque dobbiamo amarci 😍

  6. Elisa Cornalba 26 luglio, 2017 at 07:41 Rispondi

    Condivido. Molte donne quando diventano madri si annullano totalmente. Tutte abbiamo dei figli che amiamo più di noi stesse, ma anche se li lasciamo a casa per l’aperitivo con le amiche non succede nulla, anzi: loro si diverte sicuramente di più, le amiche ( che magari hanno fatto i salti mortali per lasciare a casa i loro di figli, magari pagando anche una baby sitter )vi odieranno meno ( chi ha già capito l’importanza di quei momenti infatti certo non ha voglia di ttascorrerli curandoi figli degli altri anche se non ha il coraggio di dirvelo) e magari scoprirete che starete meglio anche voi..☺

  7. Rachele Cuzzilla 26 luglio, 2017 at 09:31 Rispondi

    Spiegatemi come si fa … io vivo in simbiosi con mio figlio.
    Il mio relax e stare al cellulare mentre riposa attaccato a me è darmi una truccatina al mattino mentre lo intrattengo con qualche giochino.
    Ma sono felice così ,è solo una fase della sua è della mia vita che passerà in fretta e mi mancherà da morire.
    La mia vita tornerà come prima fra qualche anno e mi sta bene così

  8. Laura Campagnaro 26 luglio, 2017 at 15:14 Rispondi

    io non mi sento annullata i miei figli li ho voluti e me li cresco io non ho bisogno dell’ estetista o dell’aperitivo con le amiche se vado all’ aperitivo ci vado con loro e preferisco passare del tempo con loro piuttosto che perdere due ore dall’ estetista

Lascia un commento