Mamme stressate? I consigli per ritrovare la calma

mamme stressate consigli

Mamme siate sincere: volete controllare proprio tutto, dalla cena sul fuoco, alla lavatrice, dalle mail in entrata alla pagella del bambino.

Al grido di “Tranquilli! Ce la faccio da sola!”, piano piano vi state esaurendo, fisicamente e mentalmente.

Prima che l’ansia e la frenesia mettano a rischio il vostro benessere personale e familiare, è tempo di dire basta! Mamme stressate: ecco qualche consiglio per vivere il vostro importante ruolo con meno pressione.

consigli mamma stressata

La respirazione: un alleato per le mamme stressate

Mammaaaaa! Non funziona la tv!”, "Mammaaaaaa, mio fratello mi ha dato una spinta!", “Mammaaaaa, mi prepari la merenda?”, “Amooooreeee! Ho dimenticato le chiavi della macchina, me le porti in garage?”.

Respirate. Profondamente e a lungo.

Inalare, con calma, l'aria all’interno del corpo aiuta ad ossigenare ogni organo, a prendere tempo, ad abbassare la frequenza cardiaca ed a ritrovare la pace.

Quando sentite che state per esplodere, sedetevi in uno spazio calmo e silenzioso, e fate almeno 5 cicli di respirazione completa.

Scoprirete che è un modo infallibile per allontanare le pulsioni più imprevedibili e reagire con saggezza ed equilibrio.

mamma stress yoga

Le mamme perfette non esistono. Le mamme stressate sì

Se volete dare veramente il buon esempio ai vostri bambini, dimenticate lo standard della perfezione. Nessuno è perfetto, ed affannarsi per primeggiare in ogni attività alla lunga crea ansie da prestazione, stress e frustrazione. Imparatelo, voi in primis, e fatelo capire anche ai bambini per non esporli a maratone nocive verso il miraggio dell’eccellenza a 360°.

mamma perfetta

Ne vale la pena? Una domanda per mamme stressate

Il vostro senso di responsabilità vi impone di essere mamme inflessibili e perfette educatrici per i vostri figli? Peccato che, così facendo, ogni momento si trasformi in una trincea.

I bambini non vogliono rispettare proprio tutte le regole e, tra punizioni e capricci, il clima in famiglia si fa spesso teso.

Siete sicure che ne valga sempre la pena?

Insomma: se il piccolo mangia uno snack davanti alla TV, è poi così grave cedere e lasciare correre? Meglio dire i “no” giusti e, solo su quelli, tenere il polso fermo.

In sintesi, scegliete le vostre battaglie e vivete il resto della vita in pace.

Ve lo meritate!

mamme stress consigli

Mamme meno stressate grazie alle passioni

Trascorrere troppo tempo ad occuparvi della famiglia, vi renderà monotematiche, più aride e stanche. Una mamma così stressata e scarica, come può essere una fonte di energia per i propri figli? Per questo è importante ritagliarsi sempre del tempo per dedicarsi alle proprie passioni e per fare il pieno di felicità e appagamento.

mamme rilassate

Voi e lui, prima di tutto

La vostra giornata avrebbe bisogno di almeno 35 ore? Scommettiamo che, dovendo sacrificare qualche attività per rientrare nelle canoniche 24, le mamme stressate tendano a trascurare la vita di coppia. Attenzione: questo atteggiamento è molto dannoso. Sappiate che, soprattutto dopo l’arrivo dei figli, dedicare del tempo di qualità a nutrire il legame con il partner è indispensabile. Non dimenticate che la vostra famiglia è in primis composta da voi due, e solo in seconda battuta sono arrivati i pargoli.

Ridisegnate le vostre priorità, dedicando alla coppia momenti privati e assolutamente senza interferenze esterne.

vita coppia mamme

Mamme stressate? Imparate l’arte della delega!

Siete sommerse da impegni e doveri? Non cadete nell’errore del “micro-management”. Tradotto: non occupatevi in prima persona di compiti marginali, e riservate la vostra attenzione alle cose davvero importanti.

Come fare? Delegando!

Ai vostri figli (apparecchiare la tavola e scaricare la lavastoviglie), a vostro marito (fare la spesa e portare i bambini a scuola), alla baby sitter (far fare i compiti ai ragazzi).

Non abbiate paura: così facendo non sarete meno mamme, ma solo meno stressate!

delega mamme

8 comments

  1. Ambra Cuomo Caricato 18 ottobre, 2017 at 17:21 Rispondi

    Basta avere un marito che condivida al 50% la gestione di figlio o casa (in maniera autonoma,senza dovergli far notare cosa manca in frigo o che il bagno è da pulire…insomma un adulto a tutti gli effetti),e I nonni almeno.due giorni a settimana…ah…poche manie di perfezione e…lo stress si riduce drasticamente.😉

  2. Sara Congiu 18 ottobre, 2017 at 17:49 Rispondi

    L’importante sarebbe imparare a prendersi i propri spazi senza sentirsi in colpa. Ho letto troppe volte anche in questa pagina di mamme che puntavano il dito contro chi dedicava del tempo per sè, magari lasciando il bambino ai nonni o all’asilo per poter andare dalla parrucchiera o a farsi la ceretta una volta all’anno. Spesso siamo le peggiori nemiche di noi stesse

Lascia un commento