Suzione col dito, una tecnica dolce per aiutare l'allattamento

Ormai il fatto che allattare al seno sia la scelta migliore per il proprio bambino è cosa risaputa, però ci sono delle volte in cui c'è bisogno di somministrare il proprio latte o, in casi più rari, quello artificiale.

Le cause sono molteplici, un avvio difficoltoso dell'allattamento, un bambino prematuro, problemi di ragadi della madre, insicurezza o, soprattutto dopo un parto cesareo, problemi fisici e psicologici della mamma. Allattare al seno in tutti questi casi non solo è possibile, ma è anche importantissimo. Se però il bambino dovesse avere difficoltà ad attaccarsi o si presentasse una delle situazioni indicate, c'è una tecnica descritta da un'ostetrica nel suo libro che può rivelarsi davvero molto utile. 

La suzione col dito per non interrompere l'allattamento

Il libro in questione si chiana "Il neonato e i suoi segreti" e contiene diversi consigli dell'ostetrica Angela Dinoia. Tra tutti, uno è quello della suzione col dito, una tecnica non semplice, ma che si può imparare grazie all'aiuto di un'ostetrica o di una consulente nel caso appunto ci si trovi in una delle condizioni menzionate in precedenza.

Ma come funziona? In pratica, si mette il bambino in una posizione che sia semi-seduta, dunque non sdraiato e non del tutto seduto, si introduce quindi all'interno della sua bocca un dito pulito e ben lavato, ovviamente con unghie corte e prive di smalto, e con delicatezza posizionarlo dove inizia il palato molle, senza andare oltre e senza forzare.

Una volta che il bambino inizierà a succhiare si dovrà introdurre al lato del dito una siringa da 20 ml con del latte materno tirato o, se non è possibile, con del latte artificiale (in questo caso se la mamma non può allattare, magari perché sotto cura farmacologica, si consiglia comunque di utilizzare un tiralatte per stimolare la produzione del seno e poter riprendere l'allattamento) che va spremuto all'interno della bocca del piccolo seguendo il ritmo della suzione.

suzione-col-dito-immagine

Con la tecnica della suzione col dito è possibile emulare la suzione al seno senza che il bambino si confonda come invece accadrebbe con l'utilizzo del biberon. In questo modo, superato il momento di difficoltà, si potrà riavviare correttamente l'allattamento.

Ovviamente, questa tecnica va utilizzata solo in caso di effettiva necessità, non si tratta di un "altro modo per allattare" ma di un aiuto per casi di emergenza. La cosa migliore è sempre quella di rivolgersi a una professionista del settore che aiuterà a dissipare ogni dubbio e a far ritrovare il giusto feeling tra mamma e neonato.

3 comments

Lascia un commento